BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, le scelte di Gasperini sono un messaggio chiaro: serve un difensore

Hateboer schierato titolare nella difesa a tre contro il Leicester: il tecnico piemontese chiede un colpo al più presto

Che Gasperini non le mandi mai a dire è chiaro e risaputo. Ricordiamo ancora tutti lo sfogo per il “mercato triste” di un anno fa che volle essere una strigliata vera e propria – neanche troppo nascosta – per la società.

Oggi le cose stanno diversamente, i rapporti tra il tecnico e il ds Sartori non sono tesi come nell’agosto del 2018, ma il Gasp è sempre il Gasp. E senza alzare polveroni venerdì sera contro il Leicester ha voluto mandare un nuovo messaggio a chi è responsabile del mercato: vorrei un difensore, grazie.

Non può essere letta in modo differente la scelta del tecnico piemontese di schierare dal 1′ nella difesa a tre Hateboer, esterno di spinta da sempre.

Ibanez, poi, contro i Foxes è stato fatto entrare solo negli ultimi minuti, segno chiarissimo che il Gasp non aveva bisogno di testarlo ulteriormente. Il brasiliano bocciato? Presto per dirlo. Di certo, non è pronto per entrare a pieno ritmo nelle rotazioni nerazzurre.

Ibanez, 21 anni, in azione contro il Genoa l'11 maggio scorso
Ibanez Atalanta

Volendo, anche la scelta di spostare nel trio offensivo Malinovskyi può sembrare un ulteriore messaggio che il mister ha voluto mandare alla società. Ma in questo caso è possibile (e doveroso) anche ipotizzare che si trattasse a tutti gli effetti di un esperimento. Perché l’ucraino è anche un giocatore offensivo che potrà essere una validissima alternativa a Gomez e a Ilicic.

Hateboer, invece, no. Scegliere di arretrare l’olandese significa solo mettere in evidenza la criticità che si è venuta a creare in difesa con Mancini venduto alla Roma e Toloi fermato da un guaio muscolare. Un modo per dire quanto sia corta la coperta dietro.

Sia chiaro: non stiamo dicendo che il Gasp stia polemizzando o cercando di creare tensioni. Tutt’altro. Tant’è vero che nel post-partita di Leicester ai giornalisti presenti il tecnico ha spiegato che la società sa quali sono le sue richieste e che sta lavorando per completare la rosa.

E allora qualcosa nei prossimi giorni succederà. Non c’è dubbio.

Gasperini, 61 anni, durante il match perso 2-1 con lo Swansea
Atalanta

L’Atalanta in difesa non resterà così com’è. E non è da escludere che il prossimo innesto sia una sorpresa, non uno dei nomi circolati nelle scorse settimane.

La palla, ora, torna alla società: Sartori, Percassi, il Gasp vi ha mandato un messaggio. Risponderete?

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.