BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maltempo, il sindaco: “La conta dei danni e il grazie ai volontari”

Tra i sindaci in prima linea c'è sicuramente Beatrice Bolandrini, sindaco di Brignano che venerdì sera ha tracciato un bilancio sulla propria pagina fb definendolo "la conta dei danni". 

La pioggia, le forti raffiche di vento, la grandine che si sono abbattute sulla provincia di Bergamo nella giornata di venerdì 2 agosto hanno lasciato il segno in molti paesi.

I sindaci sono stati i veri protagonisti della giornata di venerdì 2 agosto coordinando gli interventi, controllando di persona i danni, verificando che le opere fatte per evitare disastri reggessero all’urto del maltempo.

Tra i sindaci in prima linea c’è sicuramente Beatrice Bolandrini, sindaco di Brignano che venerdì sera ha tracciato un bilancio sulla propria pagina fb definendolo “la conta dei danni”.

“Finalmente a casa, dopo un pomeriggio alquanto complicato. Il maltempo oggi si è accanito su Brignano.
Il pensiero continua ad andare alle aziende colpite duramente, con la speranza che possano riprendere l’attività quanto prima.
È stato tempestivo l’intervento dei Vigili del fuoco, che ringrazio, arrivati a Brignano appena possibile (considerato quello che stava succedendo) sia nella zona industriale dove si è scoperchiato un intero capannone, sia in via Cologno, dove un albero caduto ha trascinato con se un palo della luce.
La comandante della Polizia Locale Gio Farina, gli agenti Sandro Beretta e Yuri Zambiellini, il geometra Marco Zuccarini, la dottoressa Eleonora Leoni, i volontari di Protezione Civile coordinati da Stefano Moro, si sono tutti adoperati per la messa in sicurezza del paese. Li ringrazio per la tempestività e la prontezza, e ringrazio anche i cittadini che si sono messi a disposizione, con mezzi propri e davvero tanta energia. Purtroppo i danni sono stati consistenti e ben visibili in alcune zone del paese, basta guardarsi in giro!
Tra i danni subiti certamente rientra anche il crollo della scultura in prossimità della rotonda, eseguita da Giuliano Ottaviani nel 2008. Sono stata immediatamente chiamata quando si è inclinata. Sicuramente si farà in modo di ripristinarla in tempi brevi, ma vi posso garantire che quando l’ho vista adagiarsi nel prato senza creare ulteriori danni a quanto le stava intorno, le mie preoccupazioni sono tornate alla viabilità, alle aziende, all’agricoltura, alle abitazioni e agli edifici pubblici colpiti. Domani mattina (sabato 3 agosto ndr) saranno ancora tante le persone all’opera per continuare i lavori di messa in sicurezza e la rimozione delle piante e della segnaletica divelte.
Io li ringrazio tutti sin d’ora, perché non perdono occasione di dimostrare quanto abbiano a cuore Brignano! Grazie!”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.