Quantcast
"Buone prassi": a Bergamo gruppo e corso di comunicazione politica - BergamoNews
La novità

“Buone prassi”: a Bergamo gruppo e corso di comunicazione politica

A progettare e condurre Stefano Iorio, consulente nel settore della formazione rivolta alle pubbliche amministrazioni e specialista in marketing politico

A Bergamo, forse un po’ in controtendenza rispetto al trend generale, ha preso avvio ed è già alla seconda “puntata” un corso di Formazione comportamentale sulla comunicazione in ambiente politico e sociale. A progettarlo e condurlo è Stefano Iorio, consulente nel settore della formazione rivolta alle pubbliche amministrazioni e specialista in marketing politico, ideatore delle “Buone Prassi” quando collaborava con Marco Biagi, allora direttore scientifico della Sinnea International di Bologna e proseguita nel 2005 con gli “Stati Generali” di Milano.

Il corso, che si tiene al Gate della Malpensata, si propone a Bergamo in veste originale e per un numero massimo di 15 partecipanti per edizione e si concentra sui fondamenti della comunicazione che sa emozionare, argomentare e divertire, o apprendere a farlo.

Argomenti principali del corso, interattivo, ricco di sperimentazioni in aula e di restituzione di esperienze, sono: capacità di ascolto e ascolto attivo, motivazione all’ascolto, gestione ed
individuazione dell’ansia, parlare per vantaggi, suscitare curiosità, attese, desideri e spingere all’azione, il lavorare in gruppo, l’animazione e la motivazione, come creare e diffondere progetti
trasformanti, la collaborazione e gli esercizi di fiducia, la creatività nella comunicazione, l’intelligenza emotiva, il colloquio motivazionale… con visione di filmati e commento dei momenti
più importanti e significativi per l’apprendimento o per l’imitazione.

A settembre gli ultimi incontri e a ottobre la seconda edizione: già chiuse le iscrizioni.

Le “Buone Prassi”, gruppo che oggi a Bergamo conta già più di 30 iscritti attivi, nasce da un’idea di Iorio, subito accolta da Enrico Zucchi, che è stato assessore in Provincia e direttore dell’Associazione artigiani di Bergamo, per cogliere, raccogliere, valutare, riordinare, elaborare e testimoniare, nella modalità di conferenze organizzative aperte al pubblico, le migliori prassi proposte dalle amministrazioni locali nel loro dialogo con il territorio circostante. Il gruppo non è politico e cerca potenzialità concretamente attuative utili e fruibili per Bergamo e “Bergamo grande”.

A settembre saranno proposte tre iniziative il cui calendario verrà presentato a fine agosto

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI