• Abbonati
Bergamo

“Restaci vicina e proteggici”: grande folla per l’ultimo saluto a Giulia Serafini fotogallery

Toccante cerimonia nella chiesa di Borgo Canale per la 28enne morta nell'incidente stradale nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 luglio

Grande commozione e grande folla nella chiesa di Borgo Canale per l’ultimo saluto a Giulia Serafini, l’agronoma 28enne morta nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 luglio in un tragico incidente stradale nel Bresciano.

In tanto hanno voluto partecipare ai funerali che si sono svolti nel pomeriggio di martedì 30 luglio, celebrati dal parroco delle parrocchie di Città Alta don Fabio Zucchelli e concelebrata da don Gianni Gualini, direttore spirituale del Seminario, che nella toccante omelia ha citato il cantautore Francesco Guccini (“Vorrei sapere a che cosa è servito vivere, amare, soffrire, spendere tutti i giorni passati se così presto hai dovuto partire”) e poi si è rivolto a Giulia, chiedendole di continuare “a restarci vicina e a proteggerci, seppur in un modo diverso”.

A dare l’ultimo saluto a Giulia c’era anche Mirko Roberti, suo socio in affari: insieme avevano creato il Tropico dei Colli, un’azienda vera e propria che coltiva frutti tropicali tra il verde di Città Alta.

Mirko, al termine della cerimonia, ha messo sulla bara dell’amica un girasole.

Funerali di Giulia serafini
Mirko Roberti davanti alla bara di Giulia Serafini

Intanto sta meglio il fidanzato di Giulia, David Benedetti, 28enne di Sabbio di Dalmine: si è risvegliato dal coma, anche se le sue condizioni restano gravi. C’era lui alla guida dell’Honda HR-V che sull’A4 si è schiantata prima contro un guardrail e poi contro un’altra vettura.

David è stato trasferito dagli Spedali Civili di Brescia al Papa Giovanni di Bergamo, dove continuerà la sua lunga convalescenza.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI