BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Songavazzo torna la Magut Race: la gara col sacco di cemento in spalla

Cemento in spalla e tanta goliardia sono le parole d’ordine dell’evento in programma sabato 3 agosto

Più informazioni su

Manca ormai pochissimo e la tensione è a livelli massimi. Nel pomeriggio di sabato 3 agosto si disputerà a Songavazzo la quarta edizione della Magut Race. 150 metri di salita con un dislivello di 50 metri da affrontare con un sacco di cemento in spalla. Muratori e non solo sono attesi al più esilarante e goliardico evento stagionale targato dalla Fly-Up di Mario Poletti. I sacchi di cemento da 25 kg sono messi a disposizione da Italcementi. La storica azienda leader del mercato italiano dei materiali per le costruzioni, avente radici bergamasche, è infatti partner ufficiale della Magut Race.

Sulla ripidissima e breve salita si metteranno in gioco varie tipologie di persone. Dai muratori agli sportivi. Runner, sciatori del fondo e dell’alpinismo. E da quest’anno, gli appassionati delle gare ocr (obstacle course race) e delle spartan race (prove a ostacoli in stile marines). Lo scorso anno si aggiudicò la prova Paolo Visini fermando le lancette su 1’56”. Visini, sabato, dovrà fare i conti con il più famoso atleta italiano delle spartan race, Eugenio Bianchi. ‘Leo White’ Bianchi, atleta Scott, sarà ai nastri di partenza insieme alla sua compagna, la tostissima Rachele Ravani, protagonista al femminile delle gare spartan e ocr. Affezionato della Magut Race il plurivicitore del Giro d’Italia Paolo Savoldelli (nel 2017 completò il tracciato in 2’15”) che sarà presente fra gli ospiti. Sicuramente accetterà la sfida il recordman delle Orobie Mario Poletti (ideatore e organizzatore della Magut Race) cercando di entrare nella top five assoluta.

A meno due giorni dalla battaglia a suon di sacchi di cemento, abbiamo contattato Eugenio Bianchi. Tu e Rachele siete pronti per sabato? «Certo, noi siamo nati pronti. Ci hanno assicurato la loro presenza tanti ragazzi che si allenano al parco con noi, provenienti da Como e Milano». Con che spirito affronterai la Magut Race? «La mattina avrò un allenamento maxi per gli impegni di fine stagione, ma io corro sempre per vincere, la competitività mi contraddistingue. Ovviamente però l’obiettivo principale sarà il divertimento. Ci tengo così tanto, ad essere presente – anche per l’amicizia e la stima che mi lega a Mario Poletti – che ho posticipato di due giorni le mie ferie». Con che scarpe correrai? «Con le Scott Supertrac Rc, mie fedeli compagne in ogni gara».

Conclusa la sfida coi sacchi, l’evento proseguirà nei locali del ristorante La Baitella con le premiazioni e la festa. Ecco gli orari. Il ritrovo è fissato alle ore 15.30. La prova cronometrata avrà inizio alle ore 17.30 (in concomitanza con la festa della birra alla Baitella). Le premiazioni si terranno alle ore 19.30. Dove? A Songavazzo (Bg), in via Pineta 71. La Magüt Race è organizzata dalla Fly-Up Sport di Mario Poletti in collaborazione con il ristorante La Baitella e il patrocinio del comune di Songavazzo. Main sponsor Italcementi, Scott, Autotorino, ElleErre. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale www.fly-up.it.

Il termine Magut, nel dialetto lombardo, è sinonimo di muratore manovale.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.