Quantcast
Sicurezza, Forza Italia propone guardie giurate per presidiare Treviglio di notte - BergamoNews
Bassa

Sicurezza, Forza Italia propone guardie giurate per presidiare Treviglio di notte

La mozione presentata dal consigliere azzurro Gianluca Pignatelli verrà discussa nel consiglio comunale di martedì 30 luglio

Guardie giurate per presidiare il territorio negli orari notturni: Forza Italia Treviglio lancia la proposta al sindaco.

Verrà discussa nel prossimo consiglio comunale di martedì 30 luglio la mozione presentata dal capogruppo di Forza Italia Treviglio Gianluca Pignatelli che prevede l’adozione di alcune guardie giurate per presidiare le zone “sensibili” della città durante le ore notturne.

Stando al consigliere forzista, infatti, esisterebbero limiti dovuti a turni, pianta organica e orari di servizio per cui le forze dell’ordine non riuscirebbero a coprire a pieno regime l’intero territorio trevigliese: “Il lavoro delle forze dell’ordine e del comando della Polizia Locale del Comune di Treviglio è encomiabile – riporta il testo della mozione – tuttavia variabili indipendenti dalla volontà degli operatori, tra cui la consistenza delle piante organiche, i turni e gli orari di servizio e l’ampiezza del territorio di competenza, rendono, rebus sic stantibus, impossibile un presidio più capillare della città”.

Da qui l’idea di proporre l’adozione di un picchetto per presidiare le principali piazze e strade cittadine negli orari notturni; un’idea, questa, che strizza l’occhio al progetto di Trenord che già da tempo si è avvalsa di questo servizio: “Per sgravare il lavoro dei soggetti istituzionalmente preposti a garantire la sicurezza, non di rado le pubbliche amministrazioni impiegano guardie particolari giurate – aggiunge Pignatelli – in tal senso si è determinata, in tempi recenti, Regione Lombardia utilizzandone i servizi su alcuni convogli ferroviari di Trenord”.

Gianluca Pignatelli
L'azzurro Gianluca Pignatelli

“L’Amministrazione comunale di Treviglio – continua Pignatelli – potrebbe quindi impiegare guardie particolari giurate per la vigilanza dei propri beni, e quindi anche di strade e piazze, negli orari in cui la Polizia locale non opera, garantendo la presenza continuativa di soggetti professionalmente addestrati a svolgere attività di controllo e vigilanza, in diverse zone della città – e prosegue – la presenza sul territorio di guardie particolari giurate a tutela dei beni dell’ente locale, pur assolvendo all’essenziale funzione di garantire i beni pubblici, riverbererebbe indirettamente effetti positivi sul sistema locale della prevenzione e della sicurezza”.

“A mio parere la possibilità di utilizzare le Guardie Giurate merita di essere valutato con attenzione e senza pregiudizi dal Comune – ha infine commentato il proponente della mozione – unitamente ai soggetti istituzionali che operano sul territorio. Questo, quindi, lo scopo della mozione che ho depositato per il prossimo consiglio comunale”.

La proposta ora sarà discussa nell’imminente assemblea pubblica, dove verrà chiesto al primo cittadino Juri Imeri e alla sua squadra di valutarne la fattibilità e le peculiarità.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI