Treviolo-Paladina, c'è l'accordo per far ripartire i lavori - BergamoNews
Il cantiere

Treviolo-Paladina, c’è l’accordo per far ripartire i lavori fotogallery

L'impresa Vitali aveva calcolato extra costi per 21 milioni. Lunedì 29 luglio la Provincia convoca un consiglio straordinario

È stato raggiunto l’accordo tra la Provincia di Bergamo e l’impresa Vitali Spa per far ripartire i lavori sulla Treviolo-Paladina, il cantiere fermo da oltre tre mesi a causa degli imprevisti legati ai sottoservizi (ovvero alla presenza sotto la strada di reti idriche, cavi elettrici e tubature da spostare, che hanno costretto gli operai a lavorare a singhiozzo) che hanno portato l’azienda di Cisano a quantificare extra costi per oltre 21 milioni di euro.

Al fine di evitare le valutazioni del consulente nominato dal tribunale di Brescia, dopo un lungo tira e molla le parti hanno raggiunto un accordo transattivo mirato a stabilire le condizioni per il proseguo dei lavori. Un accordo che, alle casse della Provincia, costerebbe un esborso decisamente inferiore: pari a 1 milione e 400 mila euro.

Lunedì 29 luglio è stato convocato un consiglio straordinario. All’ordine del giorno proprio il tema della Treviolo-Paladina: si ratificherà l’accordo rispondendo anche alla corposa interrogazione presentata lo scorso 12 giugno dalla Lega sullo stato del cantiere.

“Sebbene l’accordo fosse avallato già dalla struttura tecnica, corredato dei pareri legali e dell’assenso del collegio dei revisori dei conti, e potesse essere approvato con decreto presidenziale, ho ritenuto di portarlo all’attenzione del Consiglio – precisa il presidente Gianfranco Gafforelli – non solo per dare completa soddisfazione ai Consiglieri che hanno presentato una specifica interpellanza, ma anche per una più ampia partecipazione e condivisione delle scelte”.

Qualcosa di nuovo all’orizzonte, dopo un lungo periodo di stallo, si era già intravisto un paio di settimane fa. Quando la Vitali – che ha ereditato dalla Fabiani di Dalmine l’appalto da 21 milioni – aveva riasfaltato un tratto di strada a Mozzo dopo i solleciti del sindaco Paolo Pelliccioli sulle pessime condizioni della carreggiata, e riavviato i lavori per il completamento del nuovo canale Riolo.

Il cantiere è stato consegnato l’1 febbraio 2018 per essere terminato il 1° marzo 2020. “L’accordo – spiega la Provincia – prevede il completamento delle opere entro il 2021”.

leggi anche
  • Hinterland
    Treviolo-Paladina: riecco le ruspe, ma il cantiere ancora aspetta di ripartire
    Treviolo Paladina
  • Il cantiere
    La Treviolo-Paladina e il rischio idrogeologico, spunta una raccolta firme
    Treviolo Paladina
  • L'appello di lobati
    “Paladina-Sedrina, opera strategica per lo sviluppo della Valle Brembana”
    Tangenziale Sud, i lavori in corso
  • 5 km di strada
    Treviolo-Paladina, il cantiere che il Covid non ha mai fermato
    treviolo paladina
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it