BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, che festa al Gewiss Stadium: la spinta di 8mila tifosi verso la Champions fotogallery

Tradizionale saluto alla squadra: grandi cori e applausi per i due nuovi arrivati Malinovskyi e Muriel.

Più informazioni su

Curva sud e settore ospiti stracolmi di gente, per circa 8mila presenze, perchè questa volta la spinta da dare alla squadra è di quelle eccezionali: servono carica, entusiasmo ed energia per portare i Gasperini boys sui campi dell’Europa che conta.

Una festa iniziata puntualmente alle 21 con il doveroso ricordo ai grandi atalantini che non ci sono più: Ivan Ruggeri, Chicco Pisani, Emiliano Mondonico, Davide Astori e Mino Favini.

Poi, uno per uno, hanno fatto il loro ingresso in campo i protagonisti della prossima stagione nerazzurra.

Il primo a sfilare sul palco Musa Barrow, seguito da Timothy Castagne, dal giovane Colley e da Marten de Roon che ha fatto scattare subito il coro a lui dedicato sulle note di Ufo Robot.

Cori e applausi per tutti ma i più acclamati sono stati Remo Freuler, Pierluigi Gollini, Hans Hateboer, Josip Ilicic, Duvan Zapata e, ovviamente, Papu Gomez che ha preso la parola: “Sarà una stagione molto intensa, avremo bisogna dell’appoggio di questa meravigliosa gente. Forza Atalanta!”.

Accoglienza speciale per Ruslan Malinovskyi e Luis Muriel: il più emozionato è parso l’ucraino arrivato dal Genk che ha risposto con applausi e un sorriso.

Unico neo qualche fischio piovuto all’indirizzo di Marco Sportiello, accompagnato da un coro contro la Fiorentina: il portiere brianzolo nel 2017 non si era lasciato benissimo con la società nerazzurra, approdando proprio a quella viola.

Ovazione per l’arrivo di mister Gian Piero Gasperini, neo cittadino onorario di Bergamo: “Il più grande riconoscimento che potessi ricevere e devo ringraziare tutti: la squadra, la società e tutti i tifosi. Grazie Bergamo. Questo ambiente non ce l’ha nessuno: da parte nostra garantiamo il massimo impegno, voi il massimo entusiasmo. Un mix che ci porterà sempre grandi emozioni”.

In chiusura, non poteva essere altrimenti, il presidente Antonio Percassi che dopo aver saltato con la curva si è rivolto ai tifosi: “Siete straordinari, questo è il vero popolo atalantino. Quest’anno abbiamo raggiunto risultati inimmaginabili grazie a un grande mister, al suo staff, ai ragazzi, a una dirigenza ottima e soprattutto grazie a voi tifosi che ci siete stati vicini nei momenti di difficoltà. Il vostro senso di appartenenza non ce l’ha nessuno. Avremo tre competizioni: Serie A, Coppa Italia e Champions League, sono emozionato, mi vengono i brividi e non dormo”.

“Vinceremo! Vinceremo! Vinceremo il tricolor!”: il popolo atalantino è carico a mille, la storica stagione della Champions League parte sotto i migliori auspici.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.