BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arezzo, circolava in sella a una moto “inesistente”: nei guai 40enne bergamasco

Il motociclista aveva assemblato una due ruote di fatto unica e incatalogabile: il mezzo, senza una vera targa, immatricolazione e assicurazione, è stato sequestrato.

Più informazioni su

Nei registri ufficiali quella moto era registrata come una “Ducati 748” ma nella realtà era un esemplare unico e un modello incatalogabile: in sella alla particolare due ruote un bergamasco di 40 anni che nella giornata di sabato 20 luglio è stato fermato dai carabinieri forestali di Arezzo.

L’uomo stava percorrendo le strade del passo dello Spino, tra Chiusi della Verna e Pieve Santo Stefano, quando ha incrociato una pattuglia dei carabinieri che transitava in direzione opposta.
Immediatamente i militari, attratti dall’estetica particolare della moto, hanno chiesto un verifica ai colleghi che stavano pattugliando una zona più a valle.

Come spiegato da Il Corriere di Arezzo, il motociclista è stato fermato all’altezza di Montalone dove i carabinieri hanno potuto constatare la fondatezza dei loro sospetti: la moto è risultata essere un ibrido creato dal nulla compiendo una marea di modifiche, mai immatricolata né assicurata e con una targa fasulla.

L’episodio è costato al 40enne tre pesanti contestazioni per violazioni al Codice della Strada e l’immediato sequestro del mezzo.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.