BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si apre un nuovo capitolo Marvel con “Spider-Man: Far From Home”

Dopo il tragico, quanto mai inaspettato finale dell’ultimo episodio Marvel “Avengers: Endgame”, arriva la seconda “puntata” dell’universo dedicato a Spider-Man

Titolo: Spider-Man: Far From Home

Regia: Jon Watts

Attori: Tom Holland, Samuel L. Jackson, Zendaya, Jake Gyllenhaal, Jon Favreau, Marisa Tomei

Durata: 129 minuti

Giudizio: ****

Dopo il tragico, quanto mai inaspettato finale dell’ultimo episodio MarvelAvengers: Endgame” – che se ancora non avete visto, vuol dire che non siete veri fan, ma che comunque non spoilererò in nome del quieto vivere comune – arriva la seconda “puntata” dell’universo dedicato a Spider-Man, che apre un nuovo capitolo del Marvel Cinematic Universe.

In un mondo post glitch e post Avengers, gli eroi rimasti devono fare i conti con una realtà da ricostruire da zero. Chi è sparito è tornato uguale, chi è rimasto è cresciuto di due anni. Il caos e lo sconforto regnano sovrani: chi proteggerà il mondo?

Questa domanda se la pone anche Peter (interpretato dal dolcissimo Tom Holland) che, sebbene vesta lui stesso i panni dell’eroe, in realtà non vorrebbe fare altro che vivere una normale vita da liceale. E così, nonostante le telefonate incalzanti di Nick Fury che, contrariamente ad Iron Man, vuole spingerlo ad affrontare la realtà e a fare il suo dovere di supereroe, Peter decide di mettere da parte il costume e concentrarsi sulla gita scolastica in Europa. Tra i canali di Venezia e la Tour Eiffel, il suo unico scopo è quello di riuscire finalmente a confessare i suoi sentimenti a MJ (interpretata dalla schiva Zendaya).

Tuttavia, è proprio a Venezia che colpiscono per la prima volta gli Elementali: un gruppo di mostri titanici composti dai quattro elementi fondamentali. Peter è impreparato, non sa come affrontarli, ma per fortuna interviene un nuovo supereroe, proveniente da una diversa galassia: Mysterio, interpretato dall’affascinante Jake Gyllenhaal. Proprio come Tony Stark, Mysterio assume il ruolo rassicurante di una figura paterna, di cui Peter si fida ciecamente; motivo per cui decide di affidare proprio a lui l’arma più potente che ha a disposizione: gli occhiali da sole di Tony, che racchiudono l’intero armamentario Stark. Il senso di inadeguatezza e la mancanza di fiducia in se stesso hanno la meglio su Peter, che cede inconsapevolmente l’arma più potente che possiede.

Tuttavia, grazie all’aiuto e al sostegno di Happy (l’ex autista di Tony), del migliore amico Ned e di MJ, Peter riuscirà a trovare in sé il coraggio e la fiducia necessari a proteggere non più solo il quartiere, ma il mondo intero.

Che dire, ormai Marvel è una garanzia. Ammetto tuttavia di aver dubitato inizialmente, facendomi ingannare da una falsa pista che era in realtà soltanto il trampolino di lancio per un twist importante e del tutto inaspettato. Marvel continua a sorprendere e a stupire, con effetti speciali mozzafiato e colpi di scena davvero incredibili.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.