Quantcast
Tragedia di Ubiale: in tre a processo per la morte del giovane Bara - BergamoNews
Il caso giudiziario

Tragedia di Ubiale: in tre a processo per la morte del giovane Bara video

Mamadou Lamine Thiam, 20 anni, venne ritrovato senza vita in un burrone la sera del 23 luglio 2017

In tre andranno a processo il prossimo 31 marzo per la morte del giovane Mamadou Lamine Thiam, conosciuto come Bara, ritrovato senza vita in un burrone a Ubiale Clanezzo la sera del 23 luglio 2017.

Del ventenne di Almè si erano perse le tracce la notte precedente, quando era scappato da una festa in paese, la Ubiale Power Sound Festival, dopo un litigio con un ragazzo, inseguito da alcuni dei presenti.

leggi anche
bara morto
A ubiale clanezzo
La tragedia di Bara, morto a 20 anni nel burrone: la ricostruzione

Lo scorso agosto il pubblico ministero Fabio Pelosi ha chiuso le indagini. Secondo la tesi gli inquirenti, Bara si sarebbe buttato nel precipizio in cui ha trovato la morte proprio per sfuggire agli inseguitori.

A distanza di due anni, il gup Federica Gaudino ha rinviato a giudizio C. B., 56enne di Ubiale, R.M., 27enne di Sorisole e I.B., 27enne di Sedrina. I tre dovranno rispondere dell’accusa di morte come conseguenza di altro reato (violenza privata) dopo che il gup ha derubricato e riqualificato l’ipotesi di omicidio preterintenzionale con l’omissione di soccorso.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Bara Thiam
Tragedia di ubiale
Profanata la lapide del giovane Bara, la rabbia degli amici: “Siamo indignati”
bara thiam
Tragedia di ubiale
Morto nel burrone per fuggire da chi lo inseguiva, gli amici di Bara chiedono giustizia
Incidente ubiale
Giovedì alle 5
Scontro all’alba a Ubiale Clanezzo: grave un giovane
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI