• Abbonati
A bologna

Calcioscommesse, arriva la prescrizione per Cristiano Doni e Francesco Ruopolo

Estinta l'accusa di partecipazione ad associazione a delinquere per l'ex capitano nerazzurro

Alla fine è arrivata la prescrizione per 26 dei 31 imputati nel processo di Bologna sul calcioscommesse. Tra questi figurano anche l’ex capitano dell’Atalanta Cristiano Doni e l’ex attaccante di AlbinoLeffe e Atalanta Francesco Ruopolo.

Il procedimento era nato dall’inchiesta della procura di Cremona nel 2011 che coinvolse importanti ex calciatori, oltre a Doni: Stefano Mauri, Sergio Pellissier, Stefano Bettarini, Luigi Sartor, Kewullay Conteh, Mauro Bressan, Roberto Goretti, Alex Pederzoli. Per tutti questi il tribunale ha dichiarato estinta l’accusa di partecipazione ad associazione a delinquere.

Restano al vaglio dei giudici bolognesi solo le posizioni di cinque persone, presenti promotori e capi dell’associazione. Tra loro anche Giuseppe Signori.

Francesco Ruopolo
Francesco Ruopolo, ex AlbinoLeffe e Atalanta

L’inchiesta di Cremona nel 2011 portò ad arresti e a un centinaio di indagati. Sul dibattimento incombe una pronuncia della Cassazione sulla competenza territoriale, già passata dalla Lombardia all’Emilia, che potrebbe, in caso di un nuovo trasferimento, allungare i tempi di un processo ancora lontano dal concludersi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI