BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Punisce il figlio ustionandolo con il ferro da stiro: mamma patteggia 3 anni

La donna non è riuscita a dare una spiegazione razionale per la punizione, inflitta al piccolo per aver rovinato i vestiti.

Più informazioni su

Era rientrato a casa con i vestiti rovinati e per questo la madre lo aveva costretto a stendersi sul tavolo e lo aveva ustionato più volte con il ferro da stiro.

È successo a Milano lo scorso dicembre e per quell’episodio, costato al bimbo di 5 anni undici bruciature e ventisei ecchimosi, la donna è andata a processo: si tratta di una 27enne  di origine marocchina che davanti al gup Elisabetta Meyer ha patteggiato 3 anni di carcere.

Durante il processo la donna non è riuscita a dare una spiegazione razionale del proprio operato: ha negato di aver subito maltrattamenti di quel tipo durante l’infanzia e ha ammesso solo di essere stata molto stressata all’epoca della punizione.

Per lei gli avvocati Drago e Provenzano e la Procura hanno chiesto l’avviamento di un necessario percorso di sostegno psicologico.

Risulta indagato anche il nuovo compagno della madre che, secondo la procura, ha trascorso in casa almeno una parte della giornata in cui il piccolo è stato punito.

L’uomo si è avvicinato alla 27enne dopo la fine della relazione con il padre del bambino, un suo connazionale che li aveva cacciati di casa e ora vive in Germania.

Quando sono state scoperte le lesioni, il piccolo è stato subito allontanato dalla madre e messo al riparo in una comunità protetta: la donna non era stata arrestata perché i magistrati non ritenevano esistessero le esigenze di una misura cautelare.

Adesso si attende che il Tribunale dei minorenni decida se il bambino sia adottabile o meno: scelta che, probabilmente, verrà influenzata dall’esito del percorso psicologico intrapreso dalla donna.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.