BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Domenica con l’ombrello, in serata precipitazioni abbondanti con grandine

Lo scenario all’alba di lunedì sarà dissonante con il calendario

Più informazioni su

Come annuncia il Centro Meteorologico Lombardo, nel corso della sera/notte tra domenica 14 e lunedì 15 luglio una depressione fredda in quota scivolerà in senso meridiano a ridosso delle Alpi Occidentali, per poi affondare di prepotenza nel Mar Ligure e quindi nel Tirreno, dove determinerà importante maltempo (specie sui litorali, in primis quelli toscani quindi Lazio-Campania, Calabria-Sicilia entro martedì mattina).

Agli effetti si tratterà di una rottura severa e subitanea delle condizioni meteo estive, che andrà tuttavia risolvendosi abbastanza rapidamente: già da martedì mattina il centro-nord Italia ne sarà completamente liberato. Si tratta della prima perturbazione dell’estate astronomica in grado di veicolare (finalmente) piogge diffuse e significative su gran parte dei nostri settori, dunque anche in quelli che, nelle ultime settimane, meno hanno beneficiato della pluviometria temporalesca.

La Lombardia sarà interessata da tre fasi.

La prima, a prevalenza temporalesca, già in serata di domenica a ridosso dei rilievi alpini e soprattutto prealpini.

La seconda in tarda serata e prima parte della notte su lunedì, con precipitazioni a carattere di nubifragio attese in particolare nelle medio-alte pianure e pedemontane centro-occidentali, a coinvolgere anche parte delle Basse centrali. Per questa fase la principale criticità è il rischio di quantitativi pluviometrici molto abbondanti (localmente a superare i 100 mm nelle 6 ore). E’ inoltre possibile l’accumulo di quantità importanti di grandine, tuttavia di piccole dimensioni.

La terza e ultima fase, da notte inoltrata fino alla prima parte della giornata di lunedì, allorché la circolazione ciclonica – ormai in fase matura – andrà rapidamente liberando le province settentrionali (Alpi, Prealpi e pedemontane), migrando vie più a sud del Po (basso Piemonte, Liguria, Emilia e Toscana). Osserveremo quindi piogge sparse a prevalente carattere moderato, con qualche rovescio più intenso e persistente solo nei settori centro-meridionali della regione (specie Pavese e Mantovano).

Lo scenario all’alba di lunedì sarà dissonante con il calendario: le precipitazioni residue, la ventilazione fresca e tesa dai quadranti nord-orientali e le temperature inizialmente attorno ai 15/17°C costringeranno i più freddolosi alla giacchetta.

Già nel corso del pomeriggio di lunedì ampie schiarite avanzeranno da nord, liberando dapprima i cieli dei nostri comparti alpini e prealpini, dunque le medio-alte pianure centro-occidentali entro sera.

Martedì giornata spettacolare: asciutta e soleggiata dai monti al piano, probabilmente la più godibile di tutto luglio. Chi può, si prenda un giorno di ferie: sarà ben speso.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.