BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Planetel

Informazione Pubblicitaria

Planetel, connessioni ad arte: “Crediamo fortemente nel territorio” fotogallery

Un museo, una sera d’estate e un’atmosfera informale: ha scelto un concept speciale Planetel, provider specializzato nella connettività in fibra ottica, per ringraziare tutta la rete e gli operatori che supportano l’attività commerciale dell’azienda.

Un museo, una sera d’estate e un’atmosfera informale, lontana dai tradizionali contesti di lavoro: ha scelto un concept speciale Planetel, provider specializzato nella connettività in fibra ottica, per ringraziare tutta la rete e gli operatori che supportano l’attività commerciale dell’azienda.

Cornice insolita per un evento di questo tipo, ma dall’innegabile fascino, è stata l’Accademia Carrara, uno dei luoghi simbolo della città: “Crediamo fortemente nel valore del territorio – afferma il direttore commerciale Aurelio Bertocchie il sostegno che diamo alla pinacoteca si innesta proprio in questo orizzonte. La nostra rete di fibra ottica porta la connessione superveloce in aree che non vengono considerate interessanti dagli operatori nazionali, ma ricche di piccole e medie imprese che meritano di poter lavorare con le migliori tecnologie. La nostra ambizione è che Planetel possa contribuire non solo a mettere in connessione le persone, ma anche a rendere sempre più accessibili i tesori d’arte che le città custodiscono, diventando ambasciatrice di cultura e di bellezza”.

Guidati dalle parole esperte della direttrice Cristina Rodeschini, i partecipanti sono stati accompagnati in un tour alla scoperta dei capolavori del museo: da Botticelli, passando per Bellini, Raffaello, Tiziano, Lotto e Moroni, le visite hanno svelato agli ospiti anche le opere del Mantegna, esposte nella mostra recentemente inaugurata ed esaltate con effetti sorprendenti dall’installazione multimediale.

Il percorso si è concluso con un breve incontro organizzato proprio in una delle sale, in una full immersion nell’arte che ha visto protagonisti i collaboratori di Planetel. Bruno Pianetti, ceo dell’azienda, ha aperto con l’entusiasmo di chi vede concretizzarsi nei numeri i risultati del proprio lavoro e crede nel potenziale della propria squadra. “Per noi che facciamo del costruire reti una missione e il centro del nostro lavoro – ha dichiarato – questa è l’occasione per celebrare la nostra rete, la nostra squadra. Se la crescita di Planetel segue un trend positivo, tanto da averci fatto recentemente entrare nel programma “Elite” della Borsa Italiana dedicato alle imprese ad alto potenziale, il merito è anche di voi Partner che, sul territorio, proponete con convinzione la gamma dei nostri servizi”.

Di servizi Planetel ne sa qualcosa: formazione continua del personale, tecnici interni e rapidità nell’assistenza post vendita vanno ad aumentare il valore di un prodotto già di per sé eccellente. Perché oggi il servizio non è un accessorio, ma ciò su cui si fonda la reputazione di un’azienda.

E se questa azienda è fatta da persone competenti, motivate e guidate da un board lungimirante e stimolato dai progetti sfidanti, il successo è assicurato: nel primo semestre 2019 le reti in fibra ottica Planetel hanno raggiunto ben 55 Comuni in provincia di Bergamo, 14 in quella di Verona, 2 nel Bresciano e uno in provincia di Mantova. Il piano di sviluppo inaugurato nel 2015 ha portato in soli quattro anni alla posa di una rete di 128.000 chilometri di cavi in fibra tutti di proprietà e al raddoppio del fatturato, per un aggregato delle aziende del gruppo (Planetel, Sitis, Trifolio, Servizi Internet) pari a 21 milioni di euro.

Forte di questi numeri, Bruno Pianetti conclude: “Facciamo parte di un sistema veloce e dinamico, di una sinergia positiva che si rinforza attraverso il contributo di ognuno. Offriamo qualità, efficienza e disponibilità, facendoci tutti garanti in prima persona per quanto suggeriamo al cliente: il nostro volto e la nostra parola sono strumenti importanti, perchè ci rendono unici sul territorio, un territorio ricettivo e che ci restituisce con la sua fiducia tutti gli investimenti fatti”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.