BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rai: Mara Venier raddoppia, Francesca Fialdini al posto di Cristina Parodi

Sono stati presentati i palinsesti della nuova stagione tv. La Rai ha ufficializzato i programmi della nuova annata televisiva che spazierà tra conferme e novità.

Più informazioni su

Sono stati presentati i palinsesti della nuova stagione tv. La Rai ha ufficializzato i programmi che vedremo nei prossimi mesi spaziando tra conferme e novità.

RAI1

Su RaiUno dal 9 settembre comincerà gran parte delle trasmissioni. Dal lunedì al venerdì alle 6:45 la sveglia suonerà con “Unomattina”, che sarà condotto da Roberto Poletti e Valentina Bisti: i due giornalisti, che ora sono al timone dell’edizione estiva di questo contenitore mattutino, prenderanno il posto di Franco Di Mare e Benedetta Rinaldi.

Alle 10.30 la linea passerà alla nuova edizione di “Storie italiane”, condotto da Eleonora Daniele, confermato rispetto allo scorso anno, mentre alle 12 torna “La prova del cuoco” con Elisa Isoardi.

Nel pomeriggio, dopo il Tg1, alle 14 l’appuntamento è con “Vieni da me” condotto da Caterina Balivo, confermata con la seconda stagione di questo programma pomeridiano. A seguire, dal 14 ottobre, alle 15.40 ci sarà “Il paradiso delle signore” e poi da “La vita in diretta”, che inizierà il 9 settembre alle 16.50 con una nuova coppia di conduttori formata da Lorella Cuccarini e Alberto Matano, che sostituiranno Tiberio Timperi e Francesca Fialdini.

Il mattino del sabato, come di consueto, si aprirà con “Il caffè di RaiUno”, in onda dal 14 settembre alle 6, mentre alle 8 la palla passerà a “Unomattina in famiglia” con la nuova coppia di conduttori formata da Tiberio Timperi e Monica Setta (che fa il suo ritorno alla guida di una trasmissione in Rai). Dal 15 settembre il contenitore mattutino festivo andrà in onda anche la domenica, a partire dalle 6:30.

Tornando al sabato, dal 14 settembre alle 10:45 ci sarà Vira Carone con “Buongiorno benessere” e dal 14 settembre al 30 novembre alle 11:30 verrà riproposto “Dreams road”, che in 18 anni si è conquistato un posto importante nell’ambito dei programmi di viaggio. E ad accompagnare i telespettatori nelle nuove avventure saranno Valeria Cagnoni ed Emerson Gattafoni. Alle 12.20, invece, sarà la volta di “Linea verde” con Marcello Masi e Daniela Ferolla; “Linea blu” fino al 23 novembre alle 14 con Donatella Bianchi e “Linea bianca” dal 30 novembre alla stessa ora con Massimiliano Ossini; alle 15 “Passaggio a Nord Ovest” con Alberto Angela; alle 16.45 “Italia sì” con marco Liorni.

Sempre il sabato alle 15:55 e la domenica alle 10:30 torna “A sua immagine” condotto da Lorena Bianchetti, che spazierà tra argomenti religiosi, attualità e confronto culturale.

Il 5 e 6 dicembre alle 16.50 e il 7 dicembre alle 15 tornerà “Lo zecchino d’oro”, giunto alla 62esima edizione, anche quest’anno con la direzione artistica di Carlo Conti. In diretta dall’Antoniano di Bologna ascolteremo le 12 canzoni in gara con i piccoli interpreti provenienti da diverse regioni d’Italia. Come sempre all’interno del programma ci sarà un’iniziativa di solidarietà. Il festival della canzone per i bambini farà il suo ritorno anche in prima serata, il 7 dicembre: sarà una festa dedicata al Natale.

Venendo alla domenica, dopo “Unomattina in famiglia”, il 22 settembre alle 9:40 Angelo Mellone presenterà “Nostra Madre Terra“, dedicata al rapporto fra ambiente, ecologia, sviluppo sostenibile e cittadinanza, mentre dal 29 settembre alle 9:40 ci sarà “Paese che vai” con Livio Leonardi.

Dopo “A sua immagine”, la trasmissione della messa, l’Angelus di Papa Francesco, dal 15 settembre alle 12.20 si rinnova l’ormai tradizionale appuntamento con “Linea verde“, condotto da Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini, che poi daranno la linea al Tg.

Dal 15 settembre alle 14 ci sarà “Domenica in” condotto da Mara Venier che, dopo il successo raccolto la scorsa edizione, è tornata a essere la “signora della domenica”. Alle 17.35 la bionda conduttrice passerà il testimone a Francesca Fialdini, che sostituirà Cristina Parodi: le anticipazioni circolate nei giorni scorsi sono state confermate e “La prima volta”, il programma condotto dalla giornalista first lady di Bergamo è stato cancellato. La nuova trasmissione, intitolata “A ruota libera”, racconterà storie imprevedibili come la vita, regalando emozioni ma anche buonumore e sorprese. I protagonisti di A ruota libera sono sia celebrities sia persone ordinarie con storie straordinarie, che si prestano ad essere intervistate fuori dagli schemi. Tra le rubriche, “Prime donne”, racconti tutti al femminile, con al centro donne che si sono distinte per la loro personalità, il loro coraggio o il loro talento in tutti gli ambiti della società: politica, impresa, scienza, sport, spettacolo; “Buone notizie”, storie virate in positivo che hanno per protagonisti gli eroi di tutti i giorni. Il presupposto fondamentale è partire dal quotidiano per raccontare tutto ciò che rende le persone speciali; “A come amore”, racconti tutti incentrati sul sentimento più universale che esista: l’amore.

Nel preserale, dal 23 settembre alle 18:45 Flavio Insinna torna con “L’Eredità”, mentre dopo il Tg dal 16 settembre alle 20.30, viene riproposto “I soliti ignoti” con Amadeus, in onda dal 16 settembre.

Fra gli appuntamenti della prima serata spiccano: la nona edizione di “Tale e quale show” dal 13 settembre con Carlo Conti; “Ulisse” con Alberto Angela dal 28 settembre; “Una vita da cantare”, dal 16 novembre, con Enrico Ruggeri che proporrà un viaggio nell’Italia dei cantautori, tra gli anni Settanta e Ottanta; “Venti anni che siamo italiani”, con Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada dal 29 novembre; e “Sanremo giovani” il 17 dicembre, che racconterà la fase finale della selezione delle canzoni/artisti che accederanno alla finale del Festival della Canzone Italiana 2020.

Una novità da annotare è “La porta dei sogni”, show condotto da Mara Venier  dal 20 dicembre. Uno show che celebra le storie, i sentimenti, i sogni e le relazioni delle persone, attraverso spettacolari momenti in studio ed emozionanti filmati, in una sorta di dimensione cinematografica. Persone che vogliono realizzare il sogno di una vita, che vogliono trasformarsi, ricongiungersi con affetti lontani, che vogliono chiedere scusa o semplicemente dire grazie, che cercano un perdono o vogliono fare una sorpresa. Un galà delle emozioni, uno “shiny floor studio” show elegante, che unisce la forza dello spettacolo evento al calore delI’emotainment classico.

Doppio impegno in prima serata per Milly Carlucci che vedremo al timone del nuovo show ‘The Masked singer’ in onda da gennaio 2020 e successivamente, in primavera, riproporrà il suo show storico: parliamo di Ballando con le stelle.

Guardando alle fiction, in autunno verrà proposto il nuovo capitolo dei “Medici” di Christian Duguay e in primavera andrà in onda “L’amica geniale – Storia del nuovo cognome”, dal secondo romanzo della tetralogia di Elena Ferrante, con regia di Saverio Costanzo e Alice Rohrwacher. Il prossimo anno ci saranno anche la seconda stagione della saga “La vita promessa” di Ricky Tognazzi con Luisa Ranieri, melò sull’emigrazione italiana in America; “La guerra è finita” di Michele Soavi, ambientato nell’Italia uscita dalla Seconda guerra mondiale (protagonisti Michele Riondino e Isabella Ragonese). E sono in arrivo anche i nuovi episodi del “Commissario Montalbano” con Luca Zingaretti. Risulta cancellata, invece, la fiction su Riace con Beppe Fiorello.

Passando alla seconda serata in palinsesto ci sono “Frontiere”, racconto-inchiesta di Franco Di Mare (dal 9 settembre); “Porta a porta” con Bruno Vespa (dal 14 settembre); e “Gran varietà”, dedicato ai grandi varietà del passato, condotto da Maurizio Costanzo dal 16 dicembre. In terza serata, invece, il protagonista sarà Gigi Marzullo con “Sottovoce”, “Settenote” (dal 15 settembre), “Milleunlibro” (dal 14 settembre), “Cinematografo” (dal 30 agosto) e “Applausi” (dal 15 settembre). Dal 30 settembre, poi, tornerà “S’è fatta notte” con Maurizio Costanzo.

Fra gli eventi, è in calendario “Ali di libertà” (14 settembre), show con Serena Rossi, Andrea Bocelli e le sue interpretazioni delle più affascinanti arie operistiche con la presenza di un cast di prestigio italiano e internazionale e anche con brani di repertorio pop.

Il 20 novembre Amadeus presenterà “Una serata di stelle per il Bambino Gesù”, serata evento dedicata ai 150 anni dell’Ospedale Bambin Gesù, raccontato attraverso le esperienze e le storie a lieto fine di chi ha frequentato questa struttura.

Il 27 novembre Flavio Insinna sarà al timone di “Prodigi 2018”, serata dedicata all’Unicef dove una selezione di cantanti, musicisti e ballerini, autentici talenti nelle loro discipline, si esibiranno nelle rispettive specialità artistiche, al cospetto di una giuria formata da alcuni personaggi dello spettacolo e dell’arte e da un pubblico composto da giovanissimi studenti appassionati di queste discipline artistiche. Nel corso del programma, l’Unicef racconterà la propria attività benefica con l’aiuto di testimonial e di emozionanti clip e attraverso la narrazione di storie importanti e significative.

Dal 14 al 21 dicembre torna la maratona di Telethon, che si aprirà il 14 dicembre alle 20.35 con la festa di Natale per Telethon presentata da Antonella Clerici e continuerà con il palinsesto “telethonizzato”. Inoltre, domenica 15 e sabato 21 dicembre ci saranno fasce orarie in onda dallo studio centrale di Telethon. Con una orchestra ‘residente e numerosi conduttori che si avvicendano al timone di questo evento straordinario. La maratona Telethon terminerà con lo speciale I soliti ignoti condotto da Amadeus in onda il 21 dicembre alle 20.30.

RAI2

Spostandoci su RaiDue, la giornata si aprirà con “Radio2 Social Club”, condotto da Luca Barbarossa e Andrea Perroni dal lunedì al venerdì dalle 8.45, dal 16 settembre, mentre alle 11.15 torna “I fatti vostri”, con Giancarlo Magalli, Roberta Morise, Paolo Fox, Umberto Broccoli, Demo Morselli e Massimo Morico. Nel pomeriggio confermato “Detto Fatto” condotto da Bianca Guaccero, che inizierà alle 14.45 anzichè alle 14.
Dal lunedì al venerdì alle 16.45, dal 4 novembre comincerà “Apri e vinci” con Costantino della Gherardesca: dopo il successo della prima edizione, torna il divertente quiz familiare.

Dal 16 settembre dal lunedì al venerdì alle 19.35 da segnalare “Nella mia cucina” condotto dallo chef Carlo Cracco. Un gioco per appassionati di cucina che decidono di mettersi alla prova cercando di realizzare un piatto uguale il più possibile a quello dello chef.

Altra novità, dal lunedì al venerdì alle 20.05, dal 16 settembre, sarà il programma “Battute”, in cui le notizie e gli accadimenti della giornata diventano pretesto per un fuoco di fila di battute di un manipolo di improvvisatori della risata: i “battutisti”. Saranno collegati giornalisti, opinionisti, esperti, realmente o fintamente in collegamento.

Dal 14 settembre alle 11.15 prenderà il via “In viaggio con Marcello”, condotto da Marcello Masi, Rocco Tolfa e Carlo Cambi con la partecipazione di Giorgia Fantin Borghi. Nello scenario di un ristorante, Marcello Masi e i suoi “compagni di tavola” Rocco Tolfa e Carlo Cambi cercheranno di capire come è cambiato il nostro modo di consumare e vedere il cibo, esplorando l’alimentazione caratteristica di una regione italiana: vedranno arrivare le specialità tipiche, i piatti più celebrati ma anche quelli meno conosciuti e i prodotti più simbolici dei vari territori.

La domenica mattina alle 8.15 da settembre si alterneranno “Protestantesimo” (in alternanza con Sorgente di Vita), curato dalla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, e “Sorgente di vita”, rubrica quindicinale di vita e cultura ebraica.

Sempre la domenica, alle 8.45, sarà la volta di “Sulla via di Damasco”, con Eva Crosetta, che affronta i temi della comunità e della famiglia, della solidarietà e del sociale da un punto di vista cristiano.

Dal 29 settembre alle 9.15 verrà proposto “O anche no”, con Paola Severini Melograni. Ambientato all’interno dell’Albergo Etico di Roma, dove lo staff è costituito in gran parte da ragazzi con disabilità di vario tipo, molti di loro sono i principali protagonisti di questo nuovo docureality che mescola insieme docufiction, momenti musicali, interviste e servizi, con l’obiettivo di promuovere l’educazione alla solidarietà, alla tolleranza e all’inclusione.

Dal 29 settembre alle 11.15 della domenica tornerà Milo Infante con “Generazione giovani”, che vedrà venti ragazzi di età compresa tra i 16 e i 22 anni, si confronteranno sui temi più delicati e gli argomenti che maggiormente li coinvolgono.

Al pomeriggio, dal 15 settembre alle 14 tornerà “Quelli che il calcio”, con Luca, Paolo e Mia Ceran, con la partecipazione di Ubaldo Pantani ed Enrico Lucci inviato speciale.

La messa in onda di “Che tempo che fa” di Fabio Fazio su Rai2 si articolerà in un prologo, dal titolo Che Tempo Che Farà, nella fascia preserale dalle 19.40-20.30, e una prima serata, dalle 21.05 alle 23.30.

Per quanto riguarda il prime time, da settembre il lunedì alle 21.20 ci sarà “Stasera tutto è possibile”, condotto da Stefano De Martino; e il 3 settembre verrà trasmesso il festival di Castrocaro con Belen Rodriguez e Stefano De Martin. E poi ci sarà una serie di appuntamenti con la comicità targata Made In Sud, con tre monografie firmate Arteteca, Paolo Caiazzo e i Ditelo Voi; e “Non è la BBC”, serata speciale dedicata a Gianni Boncompagni; e “Bangla”, condotto da Pietro Sermonti, evento speciale dedicato al multiculturalismo di Torpignattara, a Roma.

Ulteriore proposta – in occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer – verrà programmato un evento speciale con la prima tv del film Ella &John di Paolo Virzì seguito da un docufilm che avrà come protagonista Selvaggia Lucarelli.

A ottobre Renzo Arbore tornerà con lo show “Carosone: cient’anne”, racconto di un grande della musica leggera italiana: Renato Carosone.

Sempre a ottobre il martedì alle 21.20 farà il suo ritorno sulla seconda rete Rai “Il collegio”, che quest’anno avrà la voce narrante di Simona Ventura. Si potrà seguire l’esperienza vissuta dai partecipanti al Collegio Convitto di Celana a Caprino Bergamasco. Anche in questa edizione gli studenti dovranno fare a meno dei social network e immergersi completamente nella realtà dell’epoca. Al termine delle puntate verrà proposto “Il Collegio in famiglia”, un docureality con i genitori dei ragazzi. Negli anni 80’ erano teenagers.

Da ottobre alle 21.20 verrà proposto “Maledetti amici miei”, condotto da Giovanni Veronesi con Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Alessandro Haber, con la partecipazione di Max Tortora, Margherita Buy. Uno spettacolo che ricrea l’atmosfera della commedia all’italiana, fatta di storie, aneddoti e confessioni.

Una serata sarà dedicata alla fiction italiana nella declinazione dramedy: “Volevo fare la rockstar”, interpretata da Valentina Bellè e Giuseppe Battiston, ambientata in un inedito Friuli. Successivamente, nel mese di novembre, arriverà la seconda stagione de “Il Cacciatore”, un titolo diventato subito cult.

La programmazione sarà caratterizzata anche da una serie di film che ricreeranno sulla rete un’abitudine ad una formidabile offerta cinematografica rivolta soprattutto ai giovani.Il fine settimana riproporrà la serialità di acquisto con i prodotti crime targati CBS, presentati in prima visione assoluta. Ritorneranno i protagonisti di N.C.I.S. che saranno utilizzati come contro-programmazione e verranno rilanciati gli episodi inediti di F.B.I e Criminal Minds.

Sul fronte dell’approfondimento politico-sociale, così come è accaduto per l’anniversario del terremoto a L’Aquila, verranno presentati alcuni progetti speciali. Uno, emblematico, ci sarà in occasione dell’anniversario dei 50 anni dalla strage di Piazza Fontana – che segnò l’inizio di una stagione tragica per la vita della Repubblica – in cui verrà realizzato un film documentario che non si limiterà a raccontare lo scoppio della bomba alla Banca Nazionale dell’agricoltura, ma ripercorrerà le trame segrete e i depistaggi del “deep state” abbracciando un arco di tempo che va dalla fine della Seconda Guerra Mondiale alla caduta del Muro di Berlino di cui, pure, ricorrono i 30 anni.

Sfuma, infine, il ritorno di Daniele Luttazzi che era stato annunciato nei mesi scorsi dal direttore Carlo Freccero.

Per quanto riguarda la seconda serata, il lunedì ci sarà il talk politico economico “Povera Patria” condotto da Annalisa Bruchi, Alessandro Giuli e Aldo Cazzullo, il martedì #Ragazzicontro, un format originale di Daniele Piervincenzi e Emanuele Piano, un viaggio nel mondo del bullismo, il mercoledì con “Vero contro Vero”, programma di confronto fra stampa tradizionale e web; il giovedì “Stracult Live Show” di e con Marco Giusti dedicato al cinema: il venerdì arriverà il racconto per immagini di “Petrolio”, programma di approfondimento condotto da Duilio Giammaria.Il sabato la storica rubrica della testata giornalistica Tg2 Dossier. la domenica “La domenica sportiva”.
A dicembre Rai2 proporrà tre commedie in diretta di Vincenzo Salemme, trasmesse dal Centro di Produzione di Napoli. Tra le altre proposte verrà offerto il ciclo completo dei film Una notte al museo, un viaggio scanzonato nel passato che si anima e diventa irresistibilmente inquietante.

RAI3

Passando a RaiTre, a settembre al mattino si parte alle 8 con Agorà, condotto per la terza stagione da Serena Bortone. Alle 10 il testimone passa a Salvo Sottile con Mi Manda Raitre, alle 11 si prosegue con “Tutta Salute”con Michele Mirabella, il medico Pier Luigi Spada e Carlotta Mantovan.

Dopo il Tg3 delle 12, alle 12:45 Quante Storie, con una grande novità: Corrado Augias lascia la conduzione per concentrarsi sul progetto di prima serata “Città segrete” e al suo posto arriva il giornalista e conduttore radiofonico Giorgio Zanchini. Alle 13:15 Passato e Presente, l’appuntamento quotidiano che racconta la Storia nelle diverse epoche confrontandole con i nostri tempi. Ogni giorno un grande studioso di fama risponde alle domande di Paolo Mieli e di tre giovani storici delle università italiane.

Il pomeriggio di Rai3 è Geo, altro marchio storico della rete, tre ore di diretta quotidiana affidate alla professionalità di Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi.

Il sabato alle 15 torna “Tv Talk”, magazine dedicato alla televisione e ai new media. Al termine, in autunno si continuerà a valorizzare l’offerta giornalistica del lunedì sera, con le repliche di PresaDiretta e Report.

Da gennaio 2020 torna “Per un pugno di libri“, programma cult giunto alla sua ventesima edizione. Alla conduzione, per il sesto anno consecutivo, ritroviamo Geppi Cucciari che, con la sua presenza carismatica, stimolerà non solo la partecipazione degli studenti dell’ultimo anno delle scuole secondarie, ma animerà la competizione. Accanto a lei Piero Dorfles, vera e propria memoria storica del programma.

Domenica torna “Provincia Capitale“: Edoardo Camurri racconta la provincia italiana, dove esiste ancora un’idea di Paese: un circuito in cui scorrono storie e personaggi. Le testimonianze, gli aneddoti, le curiosità che vengono raccolte costituiscono il cuore della narrazione, diventano frammenti che, messi in ordine, restituiscono una conoscenza altra dei luoghi visitati, della loro storia e della loro vita. E, in convenzione con il Ministero del Lavoro, “Il Posto Giusto”, condotto da Federico Ruffo, che racconterà ancora una volta gli strumenti che Italia ed Europa mettono a disposizione.

La domenica pomeriggio tornano “½ h in più” di Lucia Annunziata e “Kilimangiaro” di Camila Raznovich.

Nel preserale, sono immancabili “Blob” e al termine si alterneranno programmi dai linguaggi diversi ma tutti con la mission del racconto: Boez– a piede libero, Storie minime, That’s amore – Storie di uomini e altri animali, Non ho l’età e Nuovi Eroi. Si giunge, poi, a “Un posto al sole“, la prima e più longeva soap opera scritta interamente in Italia.

Il sabato alle 20:15 torna “Le parole della settimana“, il talk show di costume e attualità di Massimo Gramellini, mentre la domenica sarà all’insegna dell’eterogeneità che caratterizzerà l’offerta di prime time. Torna Pino Strabioli con “Grazie dei fiori“, programma nato come un “aspettando Sanremo” e diventato via via, attraverso immagini, volti, autori, testi, mode e modi, un film sulla trasformazione del paese.

Alla fine del ciclo di “Grazie dei fiori” sarà la volta di “Un giorno in pretura“, che per la prima volta sbarcherà in questa fascia oraria.

Nel 2020, poi, tornerà su Rai3 “Grande Amore“, per continuare a raccontare, insieme a Carla Signoris storie d’amore famose e comuni, legate dal filo rosso dell’impossibilità ad amarsi liberamente.

L’offerta del prime time domenicale di Rai3 sarà eterogenea e attraverserà diversi generi e modalità di racconto. Si parte con il film-documentario “Genova ore 11:36”, un racconto diverso del crollo del ponte Morandi. Spazio anche al territorio, la cultura e le tradizioni dei nostri luoghi saranno protagonisti de “Il Borgo dei Borghi”, show sulle grandi bellezze d’Italia. Seguirà il ritorno della narrazione crime di Franca Leosini con “Storie maledette”. Torna, con un’incursione in prima serata il factual “Dottori in corsia”. Anche Pino Strabioli, con “In arte…”, troverà spazio in due collocazioni di prime time con due puntate speciali dedicate a Ornella Vanoni e Gina Lollobrigida. Sulla falsariga delle serate “In arte Patty” e “In arte Mina”, andate in onda la scorsa stagione,

Inoltre, il nuovo anno vedrà il ritorno di un altro appuntamento imprescindibile di Rai3: “Amore criminale”, con Veronica Pivetti. L’obiettivo sarà rilanciare le battaglie contro femminicidio e violenza di genere, insistendo, per esempio, sulla necessità di abolire il patteggiamento in questa tipologia di reato. In questo ciclo ci saranno delle importanti novità editoriali e lo sguardo si poserà anche sul destino degli orfani di femminicidio.

La settimana in prima serata sarà così articolata:

– il lunedì sera ampio spazio alle inchieste, da “Report” con Sigfrido Ranucci a “PresaDiretta” con Riccardo Iacona”. Inoltre, verrà riproposto “Indovina chi viene a cena” con Sabrina Giannini, nato come spin off di Report e presto diventato brand autonomo e riconoscibile dell’inchiesta sulla sostenibilità ambientale.

– il martedì approfondimento e dibattito politico con Bianca Berlinguer;

– il mercoledì “Chi l’ha visto?”. con Federica Sciarelli ancora al timone del programma;

– il giovedì sera sarà dedicato al divertimento capace di far riflettere dando nuovo spazio a Raffaella Carrà e Serena Dandini, che hanno riscosso successo la scorsa edizione rispettivamente con “A raccontare comincia tu” e “La tv delle ragazze – Gli stati generali”. Oltre ai progetti di queste grandi artiste a intrattenere, commuovere e stupire il pubblico di Rai3, scende in campo Filippo Timi con “Skianto”, un “one man show” irriverente e poetico;

– il venerdì spazio al cinema italiano con “Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruno, “Sei mai stata sulla luna?” di Paolo Genovese, “Mister felicità” di Alessandro Siani. Da segnalare in Prima Visione: “Il colore nascosto delle cose”, di Silvio Soldini con Adriano Giannini e Valeria Golino, “Cuori puri” di Roberto De Paolis, David di Donatello per il miglior regista esordiente e “La vita possibile” di Ivano De Matteo. Il venerdì sarà illuminato, l’8 novembre, da una serata evento, un docufilm targato Rai Cinema: “La caduta del muro”. Ezio Mauro torna su Rai3 per narrare, a trent’anni dalla sua caduta, cosa è stato il Muro di Berlino per l’Europa e il mondo intero;

– il sabato sera sarà a doppia velocità. Una prima parte prettamente dedicata al racconto femminile tra la sperimentazione di Io Scrivo e la narrazione consolidata e oramai riconoscibile de “Le ragazze”, per poi passare alla divulgazione delle “Città segrete” di Corrado Augias e di “Sapiens” con la conduzione di Mario Tozzi. E ancora, “Io scrivo,” di Matilde D’Errico, racconta la vita di quattordici donne impegnate nella cura di un cancro al seno e che frequentano, parallelamente, un laboratorio di scrittura.

Per concludere, in autunno verrà trasmessa una puntata speciale della Grande Storia che celebrerà i 40 anni di Rai3.

RAIPLAY

Una delle novità più importanti della nuova stagione tv è il ritorno di Fiorello in Rai con un progetto su RaiPlay, la piattaforma online della tv pubblica. Si tratta di 18 show live su RaiPlay, preceduti da 5 access su Rai1 e 6 puntate sulla radio. Un’iniziativa multipiattaforma e multimediale, che inizierà il 4 novembre.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.