BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Patente via a chi guida col cellulare, multe doppie per chi sosta al posto dei disabili

La commissione Trasporti alla Camera ha approvato, in prima lettura, il disegno di legge di modifica del Codice della Strada che ora nel suo iter passerà in Aula e poi al Senato.

Tra le novità ci sono anche la sospensione immediata della patente, da sette giorni a due mesi, per chi usa lo smartphone alla guida e sanzioni raddoppiate per chi occupa un parcheggio riservato ai disabili senza averne facoltà: la commissione Trasporti alla Camera ha approvato, in prima lettura, il disegno di legge di modifica del Codice della Strada che ora nel suo iter passerà in Aula e poi al Senato.

Ad annunciarlo è stato il sottosegretario del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Michele Dell’Orco (Movimento 5 Stelle) che ha illustrato anche altre modifiche, tese a migliorare il trasporto di persone aumentando al tempo stesso la sicurezza, in particolare dei soggetti più vulnerabili.

Da intendere in questo senso la previsione di zone a traffico limitato o aree pedonali davanti alle scuole, almeno negli orari di ingresso e di uscita degli studenti e l’obbligo di installazione di cinture di sicurezza sugli scuolabus.

Multe inasprite per chi non rispetta i segnali di stop ai passaggi a livello, così come per la già citata occupazione abusiva degli stalli riservati ai disabili.

Via libera anche alla circolazione in autostrada delle moto elettriche, mentre per le biciclette i Comuni avranno la facoltà di posizionare una linea d’arresto più avanzata rispetto agli altri veicoli in corrispondenza dei semafori: sempre sulle due ruote, casco obbligatorio per i bambini fino ai 12 anni.

Passeggeri senza cintura in auto? Il conducente sarà ritenuto corresponsabile e sarà sanzionato per la condotta scorretta della persona trasportata. Stesso discorso per i passeggeri delle moto che non indossano il casco.

Ok anche ad alcune norme di semplificazione, come la possibilità di avere un duplicato della targa deteriorata invece di doverla re-immatricolare e il prolungamento della validità del foglio rosa da sei mesi a un anno per permettere di sostenere fino a tre prove di esame per la patente.

“È stato fatto un ulteriore passo in avanti in tema di mobilità sostenibile e miglioramento degli spostamenti dei cittadini – ha scritto sul proprio profilo Fb Dell’Orco – sono soddisfatto del lavoro fatto con i parlamentari e auspico che il Parlamento possa licenziare in autunno questa importantissima legge”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.