BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rischio idrogeologico: 4,6 milioni dal Governo per la Bergamasca; 2,6 per Astino foto

Con un provvedimento il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, ha finanziato con 315 milioni di euro 263 interventi urgenti sul dissesto in Italia, di cui 23 in Lombardia

“Il Governo, con un provvedimento del ministro dell’Ambiente Sergio Costa relativo al ‘Piano Nazionale per la mitigazione del rischio Idrogeologico, il ripristino e la tutela delle risorse ambientali‘, ha finanziato con 315 milioni di euro 263 interventi urgenti sul dissesto in Italia, di cui 23 in Lombardia in altrettanti Comuni, per un importo di 29 milioni di euro”. Lo annuncia il portavoce del M5S Lombardia Massimo De Rosa, promotore e protagonista del tavolo di confronto fra l’assessore Pietro Foroni e il sottosegretario Salvatore Micillo, dal quale sono emersi gli interventi prioritari al fine della messa in pratica di questo piano Marshall contro il dissesto in Lombardia.

A Bergamo sono previsti questi interventi:

Bergamo, Quartiere Longuelo: interventi di mitigazione delle problematiche idrauliche nella Valle di Astino per € 2.600.000

Branzi: messa in sicurezza idrogeologica dei versanti in località Valle Tajade per € 605.867,07

Piazzatorre: interventi di mitigazione del rischio caduta massi sul centro abitato per € 366.000

Cerete, Valle Prumello Largo: interventi di sistemazione del Torrente Prumello Largo per € 415.000

San Pellegrino Terme, Pregalleno: completamento opere di mitigazione del rischio da caduta massi in loc. Pregalleno per € 450.000

San Pellegrino Terme, Sottocorna: completamento opere di mitigazione del rischio da caduta massi in loc. Sottocorna per € 210.000

(la determina del Ministero è a questo link: https://www.lombardia5stelle.it/wp-content/uploads/2019/07/m_amte.UDCM_.REGISTRO-UFFICIALEU.0015767.02-07-2019-1.pdf)

“Sono interventi fondamentali per prevenire il dissesto idrogeologico e tutelare i nostri suoli -, specifica l’esponente del M5S – In generale questo tipo di azioni sono un investimento fondamentale anche in un’ottica di mitigazione degli effetti del cambiamento climatico, sono determinanti per la sicurezza dei cittadini. L’Italia, per conformazione, è un paese costantemente a rischio. Ce ne accorgiamo ogni volta che, dopo una tempesta o una piena, ci troviamo a commentare costernati i danni, a volte purtroppo anche le vittime, del maltempo chiedendoci cosa avremmo potuto fare per evitarlo. Oggi, stanziando queste risorse, diamo una risposta concreta a una domanda: “cosa avremmo potuto fare?” che a posteriori, non vorremo più porci. Fino a ieri in materia di prevenzione e sicurezza del territorio si facevano chiacchiere e si mostravano slide, oggi agiamo in maniera concreta”.

Commenta Niccolò Carretta (consigliere regionale per i Lombardi Civici Europeisti nonché a Bergamo coordinatore Lista Gori): “I fondi del Governo stanziati per il dissesto idrogeologico nella bergamasca sono una buona notizia per la sicurezza del nostro territorio. Ora è importante che anche Regione Lombardia faccia la sua parte soprattutto per quanto riguarda il risarcimento dei cittadini colpiti durante le fortissime alluvioni del 2016 come avevo richiesto attraverso un’interrogazione depositata ormai un’anno fa”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.