BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Infortuni sul lavoro: dall’Ats “rinforzi” per la Procura

Ufficiali di Polizia giudiziaria di Ats saranno presenti quattro giorni alla settimana nella sede degli uffici giudiziari per coadiuvare i pubblici ministeri nelle attività afferenti le indagini su inforuni e malattie professionali

È stata siglata lunedì pomeriggio tra Ats Bergamo e Procura della Repubblica la convenzione per la collaborazione tra le due istituzioni in materia di infortuni sul lavoro e malattie professionali, ambiti nei quali sono coinvolte le competenze dei due enti. A sottoscrivere l’intesa il direttore generale dell’Agenzia di tutela della salute Massimo Giupponi e il procuratore della Repubblica Maria Cristina Rota.

Le indagini in tema di infortunio sul lavoro e malattie professionali sono attività investigative che richiedono, per il loro svolgimento, una elevata specializzazione, non sempre presente con le caratteristiche indicate e nel numero necessario all’interno dell’organico ordinario delle Procure. Specializzazione che invece appartiene al personale di Polizia giudiziaria dei Servizi Psal (Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro) delle Ats, afferente al “Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria”.

Da qui la volontà di Ats Bergamo e Procura di sperimentare forme di collaborazione dirette al governo del fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, modalità che creano sinergie virtuose sul territorio.

In concreto personale con qualifica di ufficiale di Polizia giudiziaria di Ats sarà presente quattro giorni alla settimana nella sede degli uffici giudiziari per coadiuvare i pubblici ministeri nelle attività afferenti le indagini relative alle contravvenzioni e ai delitti commessi in violazione delle norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali. Un giorno verrà invece riservato all’attività di raccordo e collaborazione con il Servizio di provenienza, nell’ottica di una efficace azione di coordinamento delle attività di entrambe le parti e di beneficio reciproco.

“In questo modo miriamo a migliorare l’efficacia delle indagini sulla materia attraverso un confronto ed una fattiva collaborazione tra l’Autorità giudiziaria e gli Upg del Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro di Ats”, ha commentato il procuratore Rota.

“Con questa intesa viene ottimizzata l’attività di competenza della nostra Agenzia nella sua globalità, attraverso l’integrazione delle competenze, delle funzioni e delle risorse in tutte le fasi di indagine”, ha aggiunto il direttore generale di Ats Massimo Giupponi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.