BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A torso nudo, fugge in bici dagli agenti che gli intimano l’alt: denuncia e multa di 600 euro

G. A ., 28enne pregiudicato, sghignazzando ha ignorato i vigili e ha commesso una lunga serie di violazioni del codice della strada

Il gran caldo di questi giorni può annebbiare la mente. È forse il caso di G. A., 28enne di Gorlago, che nei giorni scorsi si è reso protagonista di una tentata fuga in bici a torso nudo dagli agenti della polizia locale di Seriate, che però l’hanno raggiunto e gli hanno inflitto una sanzione di circa 600 euro, con relativa denuncia.

È successo nel tardo pomeriggio di venerdì 5 luglio. La pattuglia impegnata in auto nel controllo del territorio in via Dante, nel centro storico di Seriate, ha notato un ragazzo a torso nudo a bordo di una bicicletta. Alla vista degli agenti il giovane si è allontanato repentinamente, circolando sul marciapiede e rischiando di investire i pedoni.

I vigili gli hanno così intimato l’alt, anche verbalmente, al fine di procedere al controllo di polizia. Ma G. A . sghignazzando, non si è fermato, aumentando la velocità e iniziando una fuga per circa 1,5 km circolando contromano per due volte, sul marciapiede, sotto i portici, ignorando un semaforo rosso. La pattuglia, riuscendo a mantenere i profili di sicurezza, l’ha pedinato a sirene accese.

Il soggetto ha fatto perdere le proprie tracce per pochi istanti, ma gli agenti con l’aiuto delle indicazioni dei passanti, allibiti, sono riusciti a fermarlo all’interno di un supermercato dove si era nascosto tra i clienti per far perdere le proprie tracce. Scovato e fermato, è stato accompagnato al comando di via Paderno.

Il fuggitivo è stato identificato in G.A di anni 28, italiano, pregiudicato per spaccio di stupefacenti, danneggiamento aggravato, guida in stato di ebbrezza e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti reiterata. È stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, inoltre gli sono state contestate violazioni al codice della strada commesse in bici per un totale di circa 600 euro e la relativa segnalazione alla Prefettura per la condotta durante la guida.

Sono in corso da parte del Comando seriatese le attività di indagine per risalire ai motivi della fuga, presumibilmente ricollegabili al possesso di sostanze stupefacenti.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.