Quantcast
Atalanta Mozzanica, la corsa finisce qui: "Non ci iscriveremo al prossimo campionato di A" - BergamoNews
L'annuncio

Atalanta Mozzanica, la corsa finisce qui: “Non ci iscriveremo al prossimo campionato di A”

Il presidente Ilaria Sarsilli: "Il calcio femminile sta cambiando velocemente, forse troppo"

È una notizia brutta per il calcio femminile e per tutto lo sport bergamasco: la corsa dell’Atalanta Mozzanica finisce qua. Il club della Bassa rinuncerà al prossimo campionato A dopo anni di risultati ottimi che avevano portato il sodalizio di Luigi Sarsilli (nato nel 2004 dalle ceneri dell’Oratorio Mozzanica) a scalare tutte le serie del calcio femminile fino ad arrivare allo storico terzo posto della stagione 2014-’15.

“A seguito della decisione da parte dell’Atalanta Bergamasca Calcio di non voler prendere in esame i progetti proposti dalla dirigenza della società ASD Mozzanica e quindi di dare un futuro certo all’Atalanta Mozzanica, la stessa società attraverso la propria presidentessa Ilaria Sarsilli, comunica che alle attuali condizioni la società non parteciperà al campionato 2019-’20” è l’annuncio del club.

“L’ASD Mozzanica non è fallita”

“Ci troviamo a dover prendere una decisione molto dolorosa, ma obbligata a meno di uno sviluppo dell’ultima ora, sul quale però ormai nutro sempre meno speranze con il passare dei giorni – spiega Ilaria Sarsilli, numero uno della società -. Voglio però precisare che l’ASD Mozzanica non è fallita come ho letto da diverse parti e questa cosa mi infastidisce molto, perché denota oltre ad una poca conoscenza dei fatti da parte di chi scrive anche una totale mancanza di rispetto per la nostra società e per quello che abbiamo fatto in questi anni”.

Atalanta Mozzanica

“La nostra probabile assenza al prossimo campionato è il frutto di una decisione sofferta da parte mia – continua il patron -, ma come abbiamo ripetuto in questi giorni più volte non è possibile continuare come si è fatto fino ad oggi. Società come la nostra non possono competere con le grandi, per sopravvivere è necessario avere alle spalle un club professionistico che possa garantire alle nostre ragazze un futuro nel calcio femminile, ora più che mai, poiché l’avvento del professionismo nel nostro mondo è da più fonti dato come imminente”.

“Il calcio femminile cambia velocemente, forse troppo”

“Ringrazio fin da ora tutte le ragazze che sono passate da Mozzanica, tutti gli staff tecnici e tutti i collaboratori che ci hanno aiutato e hanno creduto nel nostro progetto. Il calcio femminile sta cambiando molto velocemente, forse troppo. Speravo di poter dare un futuro alle nostre ragazze – conclude Ilaria Sarsilli -, che le nostre richieste potessero essere ascoltate, ma così non è stato fino ad oggi e il termine per l’iscrizione è dietro l’angolo…”.

(Foto Sergio Piana/Fb AtalantaMozzanica)

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI