BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italia regina nel nuoto: argento per Matteo Ciampi nei 400 metri stile libero

Il 22enne romano ha chiuso la propria prova in 3’50”04 alle spalle del giapponese Keisuke Yoshida

Prime finali e prime soddisfazioni per l’Italia alle Universiadi in corso a Napoli.

A far gioire il pubblico presente a Napoli sono stati gli alfieri del nuoto che nel pomeriggio di giovedì 4 luglio hanno conquistato quattro delle sette medaglie azzurre.

Ad aprire la giornata in vasca è stato l’argento di Matteo Ciampi che ha concluso i 400 metri stile libero in 3’50”04 dopo che un’ottima rimonta gli aveva quasi permesso di raggiungere il giapponese Keisuke Yoshida (3’49”48).

SI è fermata invece a due centesimi dalla seconda posizione Ilaria Cusinato che ha chiuso i 400 metri misti alle spalle della statunitensi Makalya Sargent e Evie Pfeifer.

Apparsa un po’ sottotono nelle eliminatorie, la 19enne di Cittadella si è riscatta in finale dove ha realizzato il crono di 4’40”18, tuttavia per la conferma del risultato occorrerà attendere la prova della britannica Abbie Wood che, a causa di un problema allo start, disputerà la propria gara venerdì 5 luglio.

Si sono tinte di bronzo anche le staffette 4×100 metri maschile e femminile che hanno completato la propria gara rispettivamente in 3’15″91 e 3’41″84.

Il quartetto composto da Ivano Vendrame, Alessandro Bori, Davide Nardini e Giovanni Izzo si è dovuto arrendere alla strapotere degli Stati Uniti e al rientro nel finale del Brasile, mentre Paola Biagioli, Gioele Maria Origlia, Giulia Verona e Aglaia Pezzato sono state superate dalle americane e dal Giappone.

Ottime prestazioni sono giunte infine anche dalla scherma e dai tuffi che hanno visto protagonisti Matteo Neri, Roberta Marzani e Gabriele Auber.

Sconfitti in semifinali, i due schermidori sono saliti rispettivamente sul gradino più basso del podio nella sciabola maschile e nella spada femminile, mentre il 25enne triestino ha concluso le proprie fatiche nel trampolino da 1 metro alle spalle del cinese Liu Chengming e del tedesco Frithiof Seidel.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.