BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cosa si scatena nella mente di un cane quando viene abbandonato

I vostri amici organizzano una vacanza e decidono di lasciarvi a casa completamente soli, come la prendereste? Ecco, moltiplicate la vostra sofferenza per mille e forse potrete capire cosa prova un cane

Più informazioni su

Sapete, esiste una proporzione matematica secondo la quale ad almeno dieci famiglie che vanno in vacanza corrispondono circa 4 cani abbandonati.

Nello scorso articolo ho parlato di violenza fisica mentre oggi voglio parlarvi di violenza psicologica. Credo sia difficile poter esprimere a parole cosa prova un animale nel momento in cui viene abbandonato .

Il cane è l’esempio più grande di fiducia che esiste sulla faccia della terra. Pensate alla volte in cui sgridate il vostro cucciolo e dopo 5 minuti questo ritorna scodinzolando da voi alla ricerca di coccole. Noi umani siamo molto più permalosi. Se litighiamo con qualcuno – che sia un genitore o un amico – possiamo tenere il broncio anche per giorni interni. Il cane, invece, torna sempre da te. Un cane ti vuole bene anche se non può dirtelo a parole.

Ora provate ad immaginare una situazione tipo: i vostri genitori o i vostri amici organizzano una vacanza e decidono di lasciarvi a casa completamente soli ed in balia di qualsiasi tipo di pericolo. Come la prendereste? Male. Ecco, adesso moltiplicate la vostra sofferenza per mille e forse potrete minimamente capire cosa prova un cane nel momento in cui viene abbandonato in canile, legato a un palo della luce oppure abbandonato in autostrada.

Pensate ad un cane abituato ad essere coccolato, ad avere del cibo tutto suo, ad essere parte integrante di una famiglia per poi essere lasciato solo e abbandonato al suo tragico destino. Abbandonare un cane per puro egoismo è un atto spregevole e meschino, punibile anche penalmente. Forse coloro che abbandonano un cane hanno smarrito il valore della responsabilità, del rispetto, della vita e dell’amore.

In Italia ogni anno vengono abbandonati circa 50.000 cani e 80.000 gatti andando così ad incrementare il numero di randagi pari a 900.000. Questi rischiano di diventare vittime di incidenti e/o maltrattamenti.

È davvero sconcertante pensare a come una famiglia non sia in grado di organizzare una vacanza tenendo conto del proprio amico a 4 zampe . Le soluzioni sono molteplici: un amico, un parente o una pensione per animali. Queste idee possono avere un costo ma credo che nel momento in cui si prende con sé un animale bisogna imparare a tenere conto di tutte le possibili ed eventuali situazioni in cui ci si può trovare e che possono mettere a rischio la salute e il benessere del proprio animale. Un animale non è un gioco o un semplice passatempo. Un animale significa impegno, costanza e dedizione.

Ci sono molti modi per aggirare il fenomeno dell’abbandono. Ad esempio, se avvistate un cane in autostrada contattate immediatamente il 112 chiedendo aiuto alla polizia stradale. Se avvistate un cane in città, chiamate subito il 113 chiedendo supporto alla polizia municipale.

“Abbandonare un cane che è disposto a morire per te, non è solo vigliaccheria, ma è pura bastardaggine”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.