BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tentò di uccidere l’ex moglie con sei colpi di pistola: condannato a 16 anni fotogallery video

Salvatore D'Apolito, 51enne foggiano, il 27 settembre 2018 sparò contro Flora Agazzi e poi fuggi in Vespa

Tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e ricettazione di arma. Con queste accuse, il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Bergamo Vito Di Vita ha condannato a 16 anni di carcere Salvatore D’Apolito, il 51enne di foggiano che il 27 settembre 2018, a Negrone di Scanzorosciate, sparò sei colpi di pistola contro l’ex moglie, Flora Agazzi, 54 anni, ferendola gravemente.

La donna aveva deciso di lasciarlo. Una scelta che il 51enne non aveva mai accettato e che lo aveva segnato profondamente. Il gup ha anche condannato l’uomo, difeso dall’avvocato Stefano Sorrentino, al pagamento, come risarcimento del danno subìto, di 100mila euro a favore dell’ex consorte, parte civile al dibattimento con l’avvocato Marta Vavassori.

L’imputato è stato giudicato con l’abbreviato e in questo modo ha potuto beneficiare dello sconto di un terzo sulla pena finale, come prevede il rito alternativo.

Quella mattina di follia, subito dopo aver cercato di uccidere l’ex moglie, l’uomo era fuggito, non facendo rientro nella sua abitazione di Villasanta, in provincia di Monza Brianza.

Nessuno lo aveva più visto dopo la fuga, in sella a una Vespa 50 special colore bianco, a bordo della quale da Villasanta aveva raggiunto la villetta dove si era trasferita, dai suoi genitori, Flora Agazzi. I due non vivevano più insieme dal gennaio del 2017.

D’Apolito si era costituito una decina di giorni dopo ai carabinieri, ai quali aveva spiegato la dinamica dei fatti.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.