BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Noleggio auto, i consigli per evitare fastidiosi addebiti aggiuntivi

Per evitare problemi con i pagamenti, la carta di credito deve avere i numeri in rilievo ed essere intestata al primo guidatore.

In tema di vacanze quello del noleggio auto è un settore ad alto tasso di reclami, con spiacevoli disservizi e spesso costi aggiuntivi che con un po’ di attenzione si possono evitare.

Innanzitutto, consiglia Adiconsum, occorre controllare il voucher, assicurandosi che vi sia indicato il nome della persona che guiderà la vettura, il cosiddetto primo guidatore. Bisogna poi fare chiarezza sulle possibili spese aggiuntive, per la modifica del nome del guidatore, o per l’aggiunta di un secondo pilota.

Per evitare problemi con i pagamenti, la carta di credito deve avere i numeri in rilievo ed essere intestata al primo guidatore. In questo caso, accertatevi che non ci sia l’ aumento del deposito cauzionale oppure l’obbligo di aderire a coperture aggiuntive.

Sul contratto di noleggio, prestate attenzione alle voci di spesa affiancate dalle espressioni “accepted” o “declined”. Con la dicitura “accepted“ accettate i servizi extra menzionati accanto, quali coperture aggiuntive o soccorso stradale 24 ore su 24, tutti servizi che comportano un aumento del costo di noleggio. Con la dicitura “declined” rifiutate invece i servizi aggiuntivi proposti.
Fate inoltre attenzione al costo finale stimato nel contratto di noleggio: se la stima del costo di noleggio è molto superiore a quanto riportato nel voucher è molto probabile che siano stati inserite coperture aggiuntive o servizi accessori. Se non li volete, fate correggere subito il contratto di noleggio.

Particolare attenzione va data al tipo di carburante, alle condizioni della vettura per far annotare graffi o danni preesistenti, perciò, scattate foto e video della vettura e anche al contachilometri.; controllate il portabagagli della vettura, accertatevi che non manchino il triangolo, il giubbetto catarifrangente e la ruota di scorta, e nel caso comunicatelo subito.

“Infine – conclude Mina Busi, presidente di Adiconsum Bergamo -, un’ultima raccomandazione: sempre più spesso i contratti di noleggio vengono firmati in forma digitale su un tablet, sul quale non è possibile visionare il contratto nella sua interezza. In questi casi, controllate la casella di posta elettronica, perché riceverete una copia del contratto via email non appena firmato. Prima di partire per la vostra destinazione controllate nuovamente il contratto di noleggio: siete ancora in tempo per far apportare delle correzioni, se è stato inserita qualche voce non corretta”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.