BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ruba una bici alla stazione, colto sul fatto: 44enne condannato a due mesi

Nella notte tra giovedì e venerdì gli uomini delle volanti della Questura di Bergamo hanno tratto in arresto un cittadino italiano originario di Capo Verde: decisiva la segnalazione di un passante.

Più informazioni su

Nella notte tra giovedì 27 e venerdì 28 giugno in via Bonomelli, poco dopo l’una, gli uomini delle volanti della Questura di Bergamo hanno tratto in arresto un cittadino italiano del ’75, C.V.M., originario di Capo Verde, per furto di una bicicletta, in seguito ad una segnalazione giunta alla sala operativa tramite il 112.

La segnalazione, fatta da un passante, riguardava il furto in atto di una bicicletta in Piazzale Marconi.

Gli agenti, immediatamente giunti sul posto seguendo le indicazioni del richiedente si dirigevano verso via Bonomelli dove rintracciavano due uomini all’intersezione con via Paglia con una bicicletta e in mano una tenaglia.

Alla vista degli agenti uno dei due si dava a precipitosa fuga, mentre l’altro, poi arrestato, gettava la tenaglia nella siepe antistante, rimanendo sul posto con fare circospetto assieme alla bici appena rubata. Fermato dagli agenti, C.V.M. non riusciva a dare valide spiegazioni sia dell’arnese da scasso che del velocipede.

Portato negli uffici della Questura per gli accertamenti del caso si è poi rivelato essere un soggetto con numerosi precedenti specifici per reati contro il patrimonio, in ragione dei quali nel 2017 è stato destinatario di un provvedimento di foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Bergamo.

Anche alla luce di tali precedenti gli agenti della Questura decidevano di procedere all’arresto. Processato per direttissima, venerdì il Tribunale di Bergamo lo ha condannato a due mesi di reclusione.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.