BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

World Cheese Awards: cosa sono gli “Oscar dei formaggi” che si disputeranno a Bergamo

Un evento nell'evento in programma dal 18 al 20 ottobre durante Forme

L’edizione 2019 di Forme, in programma dal 17 al 20 ottobre, avrà una particolarità che la rende unica: ospiterà, tra un evento e l’altro, anche i World Cheese Awards, gli “Oscar dei formaggi” che arriveranno per la prima volta in Italia, ospiti dei padiglioni di Promoberg alla Fiera di Bergamo.

I WCA sono previsti dal 18 al 20 ottobre, con il primo giorno riservato ai soli addetti ai lavori e gli altri due aperti al pubblico.

Organizzati da The Guild of Fine Food, i World Cheese Awards da oltre 30 anni premiano i migliori produttori del pianeta, dai piccoli artigiani ai grandi brand.

World Cheese Awards

Quasi 3.500 formaggi provenienti da 41 paesi, oltre 2.500 aziende produttrici, una giuria internazionale di 235 esperti, e 6.000 visitatori, tra specialisti, opinion leader e appassionati da tutto il mondo sono le credenziali dell’ultima edizione tenutasi a Bergen, in Norvegia, dove l’Italia ha collezionato 175 Awards, di cui 13 Super Gold, 42 Gold, 60 Silver e 60 Bronze.

Ben 4 dei 16 Top Cheeses finalisti erano italiani, con il riconoscimento di Best Italian Cheese andato al Pecorino Toscano Riserva del Fondatore del Caseificio Il Fiorino di Roccalbenga, nel grossetano.

World Cheese Awards

Per la 32^ edizione gli organizzatori si aspettano di superare il record di 3.500 formaggi in gara, con la presenza di nuove nazioni produttrici, come Giappone, Barbados, Tailandia e Taiwan.

“Anno dopo anno i World Cheese Awards stanno aumentando la propria portata internazionale – spiega John Farrand, direttore generale di Guild of Fine Food, organizzatore di WCA -. Per questo motivo è molto importante per noi collaborare con organizzazioni affini che capiscano il valore e le potenzialità di questa manifestazione. Legarci a Forme ci è sembrata una scelta molto naturale e siamo estremamente onorati di portare la competizione a Bergamo, bellissima città dal ricco patrimonio caseario. La Lombardia e Bergamo, con la loro storia e il loro straordinario patrimonio caseario, diventeranno polo di attrazione per tutto il mondo”.

“Ci stiamo preparando a un anno record quanto a presenze e Paesi in gara – conclude Farrand – e non vediamo l’ora di collaborare con Forme per creare un evento memorabile e sensibilizzare l’intero settore lattiero-caseario”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.