BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Due anziane morte dopo le dimissioni dagli ospedali: si indaga per omicidio colposo

Vicende simili sotto la lente di ingrandimento della procura che ha aperto fascicoli a carico di ignoti per i decessi di due signore di 84 e 77 anni.

Più informazioni su

Due anziane morte e due fascicoli aperti per omicidio colposo a carico di ignoti: sono le storie, con tratti simili, di una 84enne di Cividate al Piano e di una 77enne di Bergamo, decedute rispettivamente venerdì scorso e mercoledì 26 giugno.

L’84enne mercoledì 19 giugno aveva passato 9 ore in pronto soccorso all’ospedale di Romano di Lombardia per un principio di infarto: da lì era stata dimessa con una diagnosi di iponatremia (carenza di sodio nel sangue) associata a depressione. Ma 12 ore dopo l’anziana aveva accusato un nuovo malore ed era stata ricoverata, questa volta all’ospedale di Chiari dove i medici le avevano riscontrato un infarto in corso e l’avevano subito sottoposta a intervento chirurgico: venerdì 21, però, il decesso.

Una vicenda che ha spinto i familiari a sporgere denuncia ai carabinieri di Martinengo e che la procura tiene sotto stretta osservazione: qualora dovessero emergere delle incongruenze dalle cartelle cliniche la salma verrà fatta riesumare e intanto ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti. Sul caso c’è l’attenzione anche dell’Asst Bergamo Ovest che, con il direttore generale Peter Assemberg, ha dato mandato al direttore sanitario di istituire una commissione d’inchiesta.

Tratti simili ha la storia della 77enne di Bergamo, ricoverata alle cliniche Gavazzeni dopo una caduta sabato 22 giugno e per le cui conseguenze due giorni dopo è stata operata all’omero sinistro. Trascorso il periodo di degenza, mercoledì poco prima di mezzogiorno è stata dimessa.

Un’ora dopo essere tornata a casa, però, la donna è morta e i familiari hanno presentato denuncia ai carabinieri di Città Alta, per fare chiarezza. Anche in questo caso la procura ha ritenuto necessario aprire un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti e lunedì conferirà l’incarico per l’autopsia.

Su quest’ultimo caso Humanitas Gavazzeni ha voluto spiegare la propria posizione, esprimendo totale fiducia nell’operato del suo personale medico e sanitario: “Nell’esprimere cordoglio e vicinanza ai familiari desideriamo precisare quanto segue – hanno scritto in una nota – La signora è giunta presso il Pronto Soccorso della struttura lo scorso 22 giugno in seguito a una caduta. È stata tempestivamente assistita dal personale medico e sanitario, che ne ha deciso il ricovero e ha provveduto a eseguire tutti gli esami necessari e gli approfondimenti specialistici e di Diagnostica per Immagini necessari alla valutazione completa del suo caso. Lunedì 24 giugno la paziente è stata sottoposta a intervento chirurgico all’omero – dovuto alle conseguenze della caduta – che si è svolto regolarmente. Durante il periodo di degenza, prima e dopo l’intervento, la paziente è stata assistita dal personale medico e sanitario di Humanitas Gavazzeni, che ha svolto tutte le azioni necessarie per la cura e l’assistenza alla signora, e per il monitoraggio delle sue condizioni fisiche. Anche in seguito a queste valutazioni, il personale di Humanitas Gavazzeni ha posticipato la dimissione della paziente di un giorno rispetto agli standard previsti per la tipologia di intervento svolto. Le condizioni della paziente, rivalutate nella mattinata del 26 giugno, ne hanno consentito la dimissione il giorno stesso. Humanitas Gavazzeni conferma la fiducia nell’operato del suo personale medico e sanitario”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.