BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

UniRun 2019: studenti, runner e camminatori ai blocchi di partenza

Quest'anno testimonial d'eccellenza di UniRun Bergamo è l'ultramaratoneta Oliviero Bosatelli

Sabato 29 giugno si svolgerà l’edizione 2019 di UniRun, la corsa non competitiva organizzata da Università degli studi di Bergamo e CUS (Centro Universitario Sportivo Bergamo) che mette in risalto i valori di divertimento, salute, ritrovo e voglia di vivere la città. Testimonial dell’evento l’ultramaratoneta Oliviero Bosatelli.

Dopo il grande successo della prima edizione dello scorso anno, organizzata in occasione del 50° anniversario dell’Università di Bergamo, l’invito alla corsa viene rinnovato anche quest’anno per una seconda edizione.

Non si tratta di una gara, ma di un’occasione per riscoprire la natura e le bellezze storiche di Bergamo, in un percorso di 8 km tra le vie della greenway e di Città Alta. I più coraggiosi potranno testare la loro determinazione nella corsa, gli altri, viste le alte temperature previste, potranno approfittare dell’iniziativa per una passeggiata tra amici.
La partecipazione ad UniRun è gratuita e aperta a tutti: atleti amatoriali, studenti, amici, genitori e docenti, potranno aderire alla manifestazione indossando obbligatoriamente la maglia ufficiale della corsa. Il modulo d’iscrizione è reperibile sul sito www.unirunbergamo.it e deve essere consegnato via mail a info@unirunbergamo.it oppure alla segreteria del CUS (via Verdi 56, Dalmine) entro venerdì 28 giugno. è inoltre possibile iscriversi il giorno stesso della gara a partire dalle ore 15 all’area di partenza, ma in questo caso non viene garantito il kit gara.

Il ritrovo è fissato dalle ore 15 di sabato 29 giugno all’area di partenza del Campo Utili di via Baioni 46 a Bergamo, dove verrà consegnato il kit gara targato UniRun, composto da pettorale e maglietta. Il via ai blocchi di partenza è previsto alle ore 17, per la pista ciclabile verso Colle Aperto, passando per via Arena, Piazza Rosate, Piazza Mercato delle Scarpe e via Fara, fino all’arrivo alla sede universitaria di Sant’Agostino, dove sarà allestito un ristoro finale e dove si terrà la cerimonia di premiazione. Ai primi tre classificati assoluti, al primo atleta maschio e alla prima atleta femmina, sarà consegnata la medaglia.

Uni run 2019

Quest’anno testimonial d’eccellenza di UniRun Bergamo è l’ultramaratoneta Oliviero Bosatelli, che scenderà in campo insieme agli altri partecipanti.

“Non è una gara, ma una camminata per riscoprire i valori del nostro territorio e dello stare insieme – spiega Bosatelli -. Il bello sarà proprio al termine della gara, quando tutti si ritroveranno con la soddisfazione di aver raggiunto nel proprio piccolo un traguardo”.

Per Fulvio Adobati, prorettore delegato ai rapporti con enti e istituzioni pubbliche del territorio, UniRun “è un’occasione che permette di abbracciare il territorio attraverso lo sport e di consolidare il legame tra cittadini e ambiente.”

“Il messaggio che la manifestazione vuole dare è anche ambientale – spiega Stefano Tomelleri, presidente del comitato per lo sport universitario -, tornare a correre per le vie di Bergamo è un modo per contemplare le bellezze paesaggistiche del nostro territorio e dei beni che esso ci regala”.

UniRun è un’iniziativa in linea con la missione dell’ateneo bergamasco di supportare la crescita personale degli studenti non solo dal punto di vista formativo ma anche psico-fisico. L’Università degli studi di Bergamo infatti, incoraggia gli studenti-atleti attraverso Up4Sport e Dual Career, programmi che aiutano a conciliare  la duplice carriera d’atleta e di studente.
In linea al tema del viaggio e del percorso è anche la nuova campagna immatricolazioni dell’Università di Bergamo “Parte tutto da qui”, che sottolinea simbolicamente l’importanza della scelta e dell’esperienza universitaria.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.