BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stampanti 3D, Loda Orobica: “Grandi potenzialità, utili in molti settori” fotogallery

Abbiamo intervistato l'ingegner Roberto Ghisleni, titolare di "Loda Orobica", per conoscere meglio questi nuovi "gioielli hi-tech".

La tecnologia non si ferma mai: è in perenne evoluzione e apre sempre nuovi orizzonti. In questo mutevole contesto sono nate e hanno cominciato a diffondersi le stampanti 3D, che permettono di realizzare oggetti tridimensionali.

Loda Orobica“, azienda bergamasca leader nella vendita, noleggio e riparazione di macchine d’ufficio, si sta dedicando anche a questo innovativo settore. Da sempre attenta alle novità del mercato, tratta anche questi modelli di ultima generazione. Rivolgendosi a lei le aziende di ogni dimensione e gli studi professionisti, ma anche gli enti della pubblica amministrazione e i privati cittadini possono realizzare i propri modelli.
Abbiamo intervistato l’ingegner Roberto Ghisleni, titolare di “Loda Orobica”, per conoscere meglio questi nuovi “gioielli hi-tech”.

Cosa differenzia le stampanti 3D da quelle tradizionali?

Sono dispositivi che non hanno il compito di imprimere un testo o un’immagine su un foglio di carta ma, tramite un software dedicato, permettono la creazione di oggetti solidi in tre dimensioni. Rispetto alle classiche stampanti la metamorfosi sta in ciò che si crea, non più nella superficie ma nel volume di ciò che si vuole riprodurre. Queste macchine, che hanno cominciato a diffondersi con grande spolvero, suscitano notevole interesse tra i clienti e hanno enormi potenzialità. Bisogna considerare, però, che si tratta di una realtà estremamente variegata per costi e utilizzi.

Ci spieghi

A seconda della tipologia del bene, le stampe 3D possono essere adoperate per ottenere modelli o prototipi che poi vengono usati dalle aziende nel loro ciclo produttivo oppure essere immesse direttamente sul mercato come prodotto finito. “Loda Orobica” tratta anche le stampanti 3D e, rivolgendosi a noi, il cliente può realizzare gli oggetti che desidera. Basta inviare il file in cad tramite una semplice e-mail e provvederemo alla stampa, che può essere eseguita usando diversi materiali come pvc, plastica e gesso, con la possibilità di scegliere tra svariati colori. Il modello 3D ottenuto può essere sia statico (un singolo pezzo) sia dinamico (più pezzi montati). Siamo sempre disponibili per chiunque voglia avere informazioni, richiedere preventivi o inviare il proprio file da stampare. Il lavoro ultimato, infine, si può ritirare alla nostra sede, a Bergamo in via Manzoni 17, oppure consegnato a domicilio.

Loda Orobica

E in quali settori può essere utile la stampante 3D?

Sono i più disparati e spaziano dall’industria manifatturiera a quella meccanica passando per l’ingegneria, l’automotive, l’architettura, il design, l’edilizia e la biomedica consentendo di avere una produzione rapida di parti pronte all’uso. Inoltre trova già ampio impiego nelle aziende automobilistiche dove, per esempio, le componenti di un motore o di una qualsiasi altra apparecchiatura possono essere stampate per un’analisi approfondita, anziché essere osservate esclusivamente sul monitor durante la fase di progettazione. Medici e ricercatori, poi, si avvalgono di soluzioni 3D per l’innovazione in campo chirurgico per avere procedure sempre meno invasive e tempi più brevi di convalescenza per i pazienti. Ma non è tutto.

Cioè?

Trovano applicazione anche nel campo dell’oggettistica, nella creazione di scarpe, accessori e gioielli, ma anche nell’odontoiatria, per esempio per la preparazione delle dentiere. Con un unico dispositivo si possono realizzare sia pezzi identici e standardizzati sia differenti e personalizzati, senza la necessità di cambiare flusso e attrezzature.

Per concludere, quali evoluzioni immagina per il futuro di questo settore?

Ha grandi potenzialità e per esprimerle è necessario del tempo, a fronte di aspettative notevoli. I principali obiettivi del mercato per i prossimi anni dunque saranno legati all’implementazione di sistemi che rendano questa tecnologia maggiormente fruibile anche da chi non ha competenze specifiche. Un altro aspetto è la riduzione del costo, un fattore significativo per la diffusione delle stampanti 3D tra i consumatori che ne fanno un uso domestico. Sarà determinante, come sempre, la capacità di creare un mercato che soddisfi al meglio le esigenze dei clienti che ne usufruiscono.

“Loda Orobica” è a Bergamo in via Alessandro Manzoni, 17. Per avere ulteriori informazioni accedere al sito www.lodaorobica.com e per chiedere un preventivo telefonare al numero 035232310 o inviare un’e-mail a lodaorobicasas@lodaorobica.it

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.