BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giochi Europei, medaglia di legno per Paolo Conti nella ginnastica aerobica foto

Il 23enne in forza all’Aerobica Evolution ha chiuso la prova di gruppo al quarto posto con il punteggio di 20.755

Si è chiusa con una medaglia di legno l’avventura di Paolo Conti ai Giochi Europei in corso a Minsk.

Il 23enne dell’Aerobica Evolution, in compagnia di Michela Castoldi, Davide Donati, Emanuele Caponera e Anna Bullo, ha infatti ottenuto il punteggio di 20.755 che gli è valso il quarto posto nella prova di gruppo.

Reduci dal sesto posto di quattro anni fa, il quintetto azzurro ha sfiorato soltanto il podio occupato da Russia, Bulgaria e Romania: “Ci hanno ridato quello che pensavamo ci fosse stato tolto ingiustamente, ma poi devono aver trovato dell’altro” ha spiegato nel dopo-gara il capitano Donati.

Giornata sfortunata anche per Flavio Cannone che, nonostante il punteggio di 105.385, non è riuscito ad accedere alla finale nel trampolino elastico.

Il 37enne di Mapello ha chiuso il proprio girone a metà classifica, una prestazione che, a causa di alcune imperfezioni, non ha permesso al ginnasta bergamasco di partecipare alla corsa per le medaglie.

“Adesso si torna a casa. Mi rimetterò al lavoro cercando di correggere quello che va corretto e magari cambiare qualche salto, giusto per sentirmi più sicuro – ha confessato Cannone al termine della prova -. A settembre ricominciano le Coppe del Mondo. Proprio qui a Minsk avevo ottenuto nove punti preziosi. La strada per Tokyo 2020 è in salita, quella dei Mondiali pare proibitiva. Resta il circuito delle World Cup, con la tappa di Brescia nel 2020 che potrebbe essere decisiva, ma in qualsiasi caso ce la metterò tutta”.

Buone notizie sono arrivate infine giunte dall’atletica leggera, specialità in cui sono messi in luce ancora una volta Hassane Fofana e Marta Milani.

Il portacolori delle Fiamme Oro Padova, reduce dalla conquista della medaglia d’oro nei 110 metri ostacoli, ha vinto la batteria dei quarti di finale con il tempo di 13”44, un crono che ha permesso all’azzurro di eguagliare il proprio personale.

Come anticipato buona prestazione anche per la 32enne di Monterosso che con il secondo posto nella staffetta 4×400 metri mista ha contribuito alla qualificazione dell’Italia alle semifinali, risultato che in precedenza era stato colto da Roberto Rigali (Bergamo Stars Atletica) nei 100 metri.

Foto Simone Ferraro / FGI

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.