BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Costa Volpino, Legambiente scrive al sindaco: “Troppi centri commerciali”

L'associazione: "Si tratta di una concentrazione senza precedenti che provoca pesanti effetti ambientali"

“La crescita caotica dei centri commerciali e dei supermercati va regolata meglio dalla Regione. Deve fissare un tetto alle nuove costruzioni di cui il territorio è già peraltro pieno”. Così il circolo Basso Sebino di Legambiente, che ha scritto una lettera al sindaco di Costa Volpino, Mauro Bonomelli, sul tema.

“Via C.Battisti è una strada provinciale ad alto traffico che la collega a Pisogne – si legge -. L’arteria incrocia anche la SS42 e la Sp510. Nella variante del Pgt di Costa Volpino è previsto un nuovo consistente aumento delle unità commerciale, di cui l’ultimo insediamento, in fase di completamento, è del marchio Lidl. Su questa tratta di 4 km ce ne sono già attivi 7 tra centri commerciali e supermercati. Si tratta di una concentrazione senza precedenti che provoca pesanti effetti ambientali. Il primo è sull’incremento del traffico che si aggiungerà a quello già congestionato esistente, il secondo ad un ammassamento di aree commerciali spropositata rispetto alla popolazione della zona e alla potenziale domanda”. Secondo Legambiente “la modifica al Pgt aumenta il consumo di suolo ( 7.835 mq.) anche se si tratta di un’area parzialmente dismessa che poteva invece essere riqualificata con superficie mista verde-residenziale”.

Queste in sintesi le osservazioni alla variante consegnate stamane al Comune lacustre e alla provincia di Bergamo da Legambiente del Basso Sebino. “Sorprende che il Comune, dopo aver evitato l’insediamento di un maxi centro commerciale in località S. Martina – conclude la lettera – ora sistematicamente autorizzi unità di vendita che assieme equivalgono a quanto si era voluto evitare”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.