BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Strada del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi

Informazione Pubblicitaria

Armonia e cura dei dettagli: Isacco Breda vince l’edizione 2019 di “MoscaT-shirt”

Sarà suo il disegno che verrà stampato sulle magliette della prossima Festa del Moscato di Scanzo e dei Sapori scanzesi in programma dal 5 all'8 settembre.

Isacco Breda è il vincitore dell’edizione 2019 del contest “MoscaT-shirt”. Sarà suo il disegno che verrà stampato sulle magliette della prossima Festa del Moscato di Scanzo e dei Sapori scanzesi in programma dal 5 all’8 settembre.

Il concorso di illustrazione, giunto al quinto anno, si propone come un’occasione per tutti i creativi di realizzare un’immagine originale che rappresenti le tematiche e le attività legate all’enogastronomia scanzese, in particolare al Moscato di Scanzo.

L’iniziativa viene promossa ogni primavera dall’associazione Sotto Alt(r)a Quota insieme al Comune di Scanzorosciate e all’associazione Strada del Moscato di Scanzo in avvicinamento all’immancabile kermesse dedicata al Re dei Moscati, che si appresta a tagliare il traguardo della 14esima edizione.

Oltre a valorizzare le capacità creative dei partecipanti, è un’opportunità per diffondere l’interesse per l’arte. Così, vi hanno preso parte artisti e creativi oltre ad alcuni giovanissimi alunni di una scuola elementare della provincia di Bergamo. Ognuno di loro si è messo in gioco per rappresentare il tema di quest’anno, “Gocce di Vite”, che ha un duplice significato: la vite intesa come vigna e richiamo al vino, ma anche come vita, esistenza, condivisione e convivialità. Il presidente di Sotto alt(r)a quota, Damiano Fustinoni spiega: “La proposta ha l’obiettivo di coinvolgere grafici, illustratori e artisti ma più in generale la cittadinanza per valorizzare il Moscato di Scanzo, eccellenza del territorio.

MoscaT-shirt

La commissione di valutazione era composta da: Ornella Bramani, presidente e titolare della storica casa editrice Lubrina; Daniele Fabiani, artista visivo; Davide Casati, sindaco del Comune di Scanzorosciate e presidente Associazione Strada del Moscato di Scanzo e Sapori scanzesi; Angela Vitali, assessore alla promozione del territorio, cultura e comunicazione del Comune di Scanzorosciate; Damiano Fustinoni, presidente dell’associazione Sotto Alt(r)a Quota che cura la direzione artistica della Festa del Moscato di Scanzo; Paolo Russo, presidente del Consorzio di Tutela Moscato di Scanzo; e Fabrizio Donati, grafico della Festa del Moscato.

Complessivamente sono stati 27 gli elaborati pervenuti alla giuria, che lo scorso 12 giugno, dopo aver effettuato un’attenta analisi di tutti i lavori, ha deciso di selezionarne 7 meritevoli e di decretare all’unanimità il vincitore.

Il primo premio è stato assegnato all’illustrazione di Isacco Breda, 23enne di Alzano Lombardo. Le motivazioni specificano: “L’immagine realizzata è perfettamente attinente al tema proposto, il lettering è ben amalgamato e s’innesta con armonia al tratto grafico. Si evidenzia inoltre la cura nella creazione dei dettagli. L’elaborato risulta ben proporzionato per essere poi stampato su una t-shirt”.

MoscaT-shirt

Al secondo posto c’è Laura Pittaccio: del suo lavoro è stata apprezzata “l’esplosione armonica e dinamica degli elementi che compongono l’elaborato e la componente narrativa che scaturisce dall’abilità illustrativa dell’autrice.

Terzo posto ex equo a Cristiana Messina e Silvana Bracchi. Specificatamente, “si segnala il lavoro di Messina per la forma elegante del bicchiere e il senso di preziosità che scaturisce nel complesso dall’immagine. Viene selezionato l’elaborato di Bracchi per il richiamo figurativo alla morfologia del territorio scanzese, per la spontanea espressività di realizzazione e per aver coniugato il tratto libero del disegno con la calligrafia”.

Inoltre la commissione di valutazione ha ritenuto interessanti gli elaborati dei giovanissimi alunni: Francesca Locatelli, Giulia Zorzi e Pietro Martinelli: “L’elaborato di Francesca Locatelli è stato apprezzato per l’originalità e l’impatto grafico, nonostante il soggetto sia fuori tema. Il disegno di Giulia Zorzi è stato ritenuto molto interessante per la composizione equilibrata ed armonica che richiama con pochi tratti il tema del concorso contestualizzandolo nel paesaggio di Scanzorosciate. Il lavoro di Pietro Martinelli è stato segnalato per l’attinenza al tema, la pulizia e la dinamicità della rappresentazione che crea un effetto quasi tridimensionale”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.