BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Senza il Sud non cresce il Nord”, anche Bergamo in corteo a Reggio Calabria

Sabato 22 giugno in Calabria la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil futuro al Lavoro

Reggio Calabria è diventata la cassa di risonanza delle esigenze e dell’allarme che viene dal Sud Italia sulle questioni economiche e sociali. Sabato 22 giugno, infatti, si è svolta la manifestazione sul tema “#futuroalLavoro, ripartiamo dal Sud per unire il Paese” organizzata da Cgil, Cisl e Uil con i segretari generali Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

“Una mobilitazione nazionale unitaria nel Sud perché dal Mezzogiorno si deve ripartire per unire il Paese e rivendicare la centralità del lavoro come leva per contrastare le profonde diseguaglianze sociali, economiche e territoriali che attraversano l’Italia – così dal palco, al termine del corteo, i leader sindacali-. L’Italia non cresce e aumenta il divario tra Sud e il resto della penisola: la disoccupazione è tra i livelli più alti della Ue, e nel Sud è al 19,4% contro il 6,8% delle regioni settentrionali, l’inattività è al 45,5% rispetto a una media nazionale del 34,3%. Al Sud coloro che abbandonano le scuole sono il 20%, il doppio del Nord, e solo il 5,4% dei bambini può usufruire dei servizi per l’infanzia contro il 17% dei loro coetanei che vive al Nord”.

Alla manifestazione anche una delegazione della Cisl di Bergamo, con il segretario generale Francesco Corna, che in una nota evidenzia “la necessità di investimenti pubblici e privati nelle infrastrutture per rilanciare il sud, senza il quale non può ripartire il paese. Con unità coesione e dialogo si costruisce un futuro migliore per tutti. Enfatizzare le divisioni e litigare con l’Europa non risolve i problemi economici del paese, servono politiche di sviluppo e di crescita per creare nuovo lavoro soprattutto per i giovani”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.