BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Anesa, interrogazione su via Rosa: “Sconti per i commercianti penalizzati dai lavori” foto

Prima interrogazione per il nuovo consigliere comunale del Movimento 5 Stelle sulla situazione nata in via Rosa per i lavori di posa della rete del gas.

Più informazioni su

Avviso arrivato venerdì 14 giugno, strada chiusa dal lunedì 17 fino al 29 settembre: è quanto denunciano residenti e commercianti di via Rosa a Bergamo, alle prese con dei lavori di scavo necessari alla posa della rete del gas.

Una situazione che sta creando più di un disagio nella zona e che è diventata l’oggetto della prima interrogazione presentata dal neo consigliere del Movimento 5 Stelle Nicholas Anesa.

Il candidato sindaco alle scorse elezioni comunali del 26 maggio giovedì ha effettuato un sopralluogo per toccare con mano quanto i cittadini del quartiere di Boccaleone gli stavano segnalando da inizio settimana.

Nella sua interrogazione Anesa chiede all’amministrazione lumi sui tempi di avviso, che magari avrebbe potuto essere fatto tramite assemblea pubblica, oppure se non fosse il caso di pensare a un cantiere notturno che potesse mantenere intatta la viabilità e la vivibilità di quella zona.

“Sono stati avvisati con pochissimo preavviso – sottolinea nella sua interrogazione – La chiusura implica il blocco totale sia in termini di accessibilità viabilistica e di transito veicolare che e in ottica commerciale, con i negozianti impossibilitati a far raggiungere le proprie attività da fornitori e clienti”.

Nella prima fase i lavori interesseranno il tratto di via Rosa compreso tra via Pizzo Recastello e la via Capitanio, mentre in un secondo momento si sposteranno tra via Capitanio e via Boccaleone per poi concludersi nel tratto tra Via Boccaleone e via Piatti: dal 17 giugno al 29 settembre, quindi, divieto di sosta 0-24.

Per questo il leader dei 5 Stelle in consiglio comunale avanza un’altra richiesta: “Visto i danni economici che subiranno i commercianti, non è auspicabile una scontistica se non un annullamento delle tasse a gestione comunale? Si chiedono soluzioni utili a salvaguardare la permanenza delle attività commerciali in tale area”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.