BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ratti al parco Goisis, l’Ats: “Situazione sotto controllo, interveniamo così” foto

La sezione disinfezione, disinfestazione e derattizzazione controlla circa una sessantina di aree verdi cittadine con interventi ordinari a cadenza almeno mensile: al Goisis in corso attività straordinaria dopo le segnalazioni dei cittadini.

Da una decina di giorni i residenti di Monterosso e frequentatori del parco Goisis hanno segnalato al Comune di Bergamo la presenza di ratti, concentrati soprattutto nella zona dei giochi per bambini oggetto di una manutenzione.

Una situazione di cui è a conoscenza e sta gestendo direttamente l’Ats di Bergamo, titolare del servizio di derattizzazione su tutto il territorio comunale che riguarda circa una sessantina di spazi verdi.

Zone sempre “attenzionate”, con interventi programmati e ordinari con frequenza almeno mensile. “Almeno” perchè in casi come quello citato del parco Goisis, in cui sono i cittadini a segnalare con insistenza un problema, i tecnici dell’Agenzia di Tutela della Salute mettono in campo programmi ad hoc.

“I nostri operatori individuano i punti critici di ogni parco e provvedono mensilmente a effettuare attività di igiene e profilassi – spiega il dottor Raffaello Maffi, coordinatore della sezione disinfezione, disinfestazione e derattizzazione di Ats Bergamo – Generalmente la segnalazione arriva all’ufficio Ecologia del Comune che funge da raccoglitore e poi ce le invia a formato elettronico per la successiva presa in carico”.

ratti goisis

Così è successo anche per il parco Goisis, da tempo interessato da alcuni lavori di manutenzione dei giochi per bambini da un lato e di ammodernamento dall’altro, con la realizzazione di una copertura dell’arena estiva: intervento, quest’ultimo, che prevede l’installazione di una struttura in legno e acciaio in grado di garantire una buona illuminazione e soprattutto la fruibilità dello spazio in qualunque condizione meteo.

Ed è proprio in questi punti che, secondo le segnalazioni dei cittadini, si concentra la presenza dei ratti.

“Il problema è stato posto direttamente anche a noi, sia dai residenti che dal Comune, con tanto di documentazione fotografica – continua Maffi – Così oltre all’attività ordinaria abbiamo predisposto un intervento straordinario che rimarrà attivo fino a completa risoluzione. Per vederne gli effetti bisogna attendere il necessario tempo di attivazione della profilassi, solitamente una quindicina/ventina di giorni dopo. Questo perchè usiamo prodotti che basano la propria efficacia sul principio di dose-accumulo, che evita che un’ingestione accidentale da parte di altri animali possa provocare danni”.

Un prodotto altamente sicuro per i frequentatori del parco, utilizzato anche in contesti sensibili come le scuole, che viene dosato in specifici contenitori per evitarne la dispersione nell’ambiente: “Si tratta di bustine di gel solido, quasi monodose, che il ratto assume sul posto giorno dopo giorno – conclude il dottor Maffi – L’effetto è determinato dalla quantità ingerita e risulta molto più comodo e sicuro rispetto ai prodotti granulari che venivano usati in passato”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.