BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prima prova, che ansia: la mano tremava ma sono sopravvissuto

Ansie, timori ed emozioni di uno studente impegnato nella prova di maturità: il tema di italiano è filato liscio.

Più informazioni su

In questo momento mi sento come un uomo in caduta libera da un palazzo la cui unica preoccupazione non è l’atterraggio, ma bensì che ad ogni piano vada tutto bene.

La maturità per me è un po’ questo, cercare di passare indenne attraverso tre piani (non più quattro come gli anni scorsi) per poi giungere al suolo, sperando che il terreno su cui atterrerò abbia 3 cifre e magari anche una lode.

L’agitazione la mattina era tanta, pur trattandosi di una normalissima verifica scritta come ne ho fatte a decine in questi anni, la coscienza del fatto che questo probabilmente sia uno tra i temi più importanti della mia vita un po’ mi faceva tremare la mano.

“Ça va san dire” l’analisi di Ungaretti non l’ho nemmeno letta, troppo oscura e complessa, meglio andare diretto sulla tipologia B, il testo argomentativo, che in questi anni mi ha portato più 9 di quanti mai me ne sarei aspettato.

Le scelte possibili erano molteplici, quest’anno devo ammettere che le tracce sono state estremamente curate ed interessanti ma, vuoi per una mia preferenza, vuoi per la mia ignoranza più totale su temi come sport o mafia, sono stato portato quasi per magia (in realtà per esclusione) alla traccia B2: quella sull’illusione della conoscenza umana. Ho fatto 6 facciate, spero che alla Profe esterna vada bene.

Fino a qui sono sopravvissuto.

Adesso arriva la parte difficile, la temutissima seconda prova, ma per ora godiamoci questa piccola vittoria.

Fino a qui sono sopravvissuto.

Ci vediamo domani al secondo piano.

P.s. a nome di tutti i maturandi maledico colui che ha fatto trapelare la voce, falsa, che il tema sarebbe stato senz’altro su Primo Levi.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.