BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Donizetti Night? Un successo, gli applausi di ristoratori, albergatori e commercianti

"L'obiettivo - sottolinea Viscardi - è far sì che la panoramica della Donizetti Night si ampli anche verso un orizzonte internazionale"

Bergamo invasa da migliaia di persone per assistere alla Donizetti Night. Sabato 15 giugno è stato davvero un successo di pubblico. Una conferma per quel lungo teatro all’aperto che da piazza Santo Spirito a Piazza Pontida ha ospitato i 20 palcoscenici, con appuntamenti itineranti e tanti spettacoli. 

Una formula vincente che proposta per il terzo anno conferma il suo successo.
Non c’è solamente il pubblico e i cittadini ad applaudire questo evento. Commercianti, ristoratori e albergatori si alzano in piedi per ringraziare chi ha avuto questa meravigliosa idea.

Una delle tante iniziative riuscite è stata organizzata dallo storico locale “Balzer”, situato di fronte al teatro Donizetti. Lo chef Vittorio Fusari, in collaborazione con Riccardo Frizza, direttore musicale del Festival Donizetti Opera, ha allestito uno show cooking nella zona riservata all’esterno del locale, per celebrare l’opera di Donizetti “Lucrezia Borgia” ed esaltare i sapori della cucina italiana. Ogni ingrediente è stato studiato e inserito armoniosamente all’interno di piatti ricercati che hanno unito storia e cibo, creando così un duetto perfetto sulle note della celebre opera di Donizetti.
I due piatti scelti sono stati la pasta e fagioli, con l’aggiunta di sedano, ciliegie candite e pomodori, prodotti che nella tradizione rinascimentale erano ritenuti velenosi; e un risotto all’arsenico, rabarbaro, mandorle e fragole. “La scelta – ha spiegato lo chef Fusari – è ricaduta su questo tipo di piatti per ricreare il rapporto tra veleno e seduzione, elementi chiave dell’opera di Donizetti che omaggia la famiglia Borgia”.

Lo show gastronomico è stato riservato a 40 ospiti, che hanno potuto assistere al lavoro dello chef e gustare le sue creazioni, ma come uno spettacolo che si rispetti ha incassato l’attenzione di una folla di passanti che si è riunita attorno al locale per assistere alla preparazione dei piatti.

Nicola Viscardi, presidente del Durc Distretto urbano del commercio di Bergamo, conferma il grande successo della serata per i commercianti bergamaschi che hanno partecipato all’Area del Gusto, un complesso di venti stand food and beverage.
“L’obiettivo – sottolinea Viscardi – è far sì che la panoramica della Donizetti Night si ampli anche verso un orizzonte internazionale. Sicuramente è un’esperienza da ripetere”.

Per il titolare dell’hotel Cappello d’Oro e presidente dell’Ascom, l’Associazione esercenti e commercianti della provincia di Bergamo, Giovanni Zambonelli: “Non è stata registrata un’affluenza specifica per la Donizetti Night. L’evento però, vista l’unicità e la particolarità della manifestazione, deve essere necessariamente promosso per poter incrementare il turismo a Bergamo. Il prossimo anno l’albergo organizzerà sicuramente delle iniziative in vista di questa manifestazione, per poter vivere una serata unica all’insegna della musica”.

Di parere opposto, invece, Beniamino Tomasoni general manager dell’Hotel San Marco: “I week end di giugno sono di altissima stagione e molto frequentati da turisti provenienti dall’estero, i risultati di occupazione sono simili a quelli dello scorso anno, ma sicuramente gli ospiti sono rimasti positivamente colpiti dagli eventi organizzati, anche coloro che non ne erano a conoscenza. Per quanto riguarda la Donizetti Night abbiamo cercato ti tenere informato i nostri ospiti tramite i social e i nostri canali di comunicazione. E anche se per l’occasione non sono state attivate convenzioni ad hoc, per i consigli ai ristoranti e ai locali della città abbiamo applicato la nostra politica di benvenuto che rimane valida tutto l’anno”.

IL SINDACO GORI: “OGNUNO È PARTE DELLA DONIZETTI NIGHT”

“In questi anni abbiamo lavorato per rendere la nostra città più viva e attrattiva – spiega il Sindaco Giorgio Gori – e la Donizetti Night è forse l’evento che meglio rappresenta questo disegno. Sin dalla prima edizione è stata pensata come una proposta culturale popolare, in grado di coinvolgere tutti. Ci interessa mescolare i linguaggi, affrontando cose serie – e la musica di Donizetti certamente lo è – in modo leggero e divertente. Ci interessa coltivare un’identità culturale in cui ogni bergamasco si possa ritrovare e che possa nel tempo affermarsi come una leva di attrattività turistica. Per questo teniamo tanto alla partecipazione delle più diverse realtà del territorio: artisti, associazioni, commercianti, ecc..; è importante che ognuno si senta parte del progetto e che sia motivato a renderlo ogni anno più bello e coinvolgente. I numeri di questa quinta edizione ci dicono che stiamo procedendo nella giusta direzione”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.