BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Societari: doppietta per Marta Zenoni, scudetto per Nicole Colombi foto

La 20enne di Ranica ha ottenuto il successo nei 1500 e nei 5000 metri, mentre la 23enne di Scanzorosciate ha vinto il titolo con l'Atletica Brescia 1950

Campionati di Società Assoluti pieni di soddisfazioni per Marta Zenoni che a Firenze ha ottenuto il successo nei 1500 e nei 5000 metri femminili.

Nella finale Oro la 20enne di Ranica ha trascinato l’Atletica Bergamo ’59 al nono posto assoluto grazie a due buone prestazioni che confermano la sua ottima condizione fisica.

Reduce dalla doppietta ai Campionati Italiani Promesse, la giovane orobica si è messa in luce sulla distanza più breve sfruttando il rettilineo finale lungo il quale ha staccato le avversarie, chiudendo così le proprie fatiche in 4’20”84.

Discorso simile anche per la prova 5.000 metri dove la campionessa tricolore Under 23 è rimasta nella scia di Elena Romagnolo (Cus Pro Patria Milano) sino agli ultimi 650 metri prima di allungare nell’ultimo giro e mezzo e concludere la competizione in 16’19”47.

In casa Atletica Bergamo ’59 buona prova per Marta Milani che, fresca di convocazione in Nazionale per i Giochi Europei, ha concluso la gara dei 400 metri in terza posizione a 54”18, risultato ottenuto anche da Tatiane Carne nel salto con l’asta.

Chi si è vestita di tricolore è invece Nicole Colombi che con l’Atletica Brescia 1950 ha vinto lo scudetto femminile: in gara nei 5.000 metri marcia, la 23enne di Scanzorosciate ha tagliato il traguardo al terzo posto in 22’29”53, staccando di quasi un minuto Federica Curiazzi (Atletica Bergamo ’59).

A livello maschile da segnalare il successo nella finale Argento per Nicholas Nava (Atletica Bergamo ’59) che, toccando quota 2.15, ha migliorato il proprio primato stagionale.

Vittoria soltanto sfiorata per Denis Rigamonti (Atletica Bergamo ‘59) che ha concluso la gara del salto in lungo in seconda posizione, mentre sono saliti sul gradino più basso del podio Giovanni Crotti negli 800 metri e Andrea Pasetti nel lancio del martello.

(Foto Colombo/FIDAL)

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.