BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ca’ Maitino, un luogo di pace sulle orme di Papa Giovanni XXIII foto

Nuova puntata della rubrica domenicale di BGY che oggi fa tappa a Sotto il Monte

Pace e devozione: è questo il clima che si respira a Ca’ Maitino, elegante residenza che per decenni ha ospitato il soggiorno estivo di San Giovanni XXIII.

Posta nei pressi del centro abitato di Sotto il Monte, la struttura risale alla metà del XV secolo quando Martino Roncalli, dopo aver lasciato la Valle Imagna, avrebbe costruito lì la propria dimora dove avrebbe dato vita alla celebre casata.

Ceduta prima alla casata De Vecchi, poi ai Macassoli, quindi ai Mangiali e infine agli Scotti, la cosiddetta “Casa di Martino” ospitò a partire dal 1925 i periodi di villeggiatura di Angelo Roncalli sino a quando nel 1958 il cardinale bergamasco venne eletto papa e la dimora venne ceduta allo stesso.

Ampliata nel 1960 con la realizzazione di una nuova ala che per 57 anni avrebbe ospitato le Suore Poverelle del Beato Palazzolo, dopo la scomparsa del Santo Padre la dimora divenne un luogo di pellegrinaggio dove ancora oggi è possibile osservare oggetti appartenenti a Giovanni XXIII e inseriti nella sua residenza vaticana come il salotto, la camera da letto, la Cappella privata con altare e inginocchiatoio, ma anche la biblioteca e il crocefisso che il Papa Buono teneva sempre sul comodino.

Oltre a ciò all’interno della dimora sono conservate opere artistiche, come gli affreschi quattrocenteschi fatti raffiguranti lo stemma della casata Roncalli, una Madonna con il Bambino e San Bernardino, ma anche l’Opel Kapitan utilizzata fra il 1955 al 1958 dall’allora patriarca di Venezia.

Trasformata in una casa-museo grazie all’interessamento del cardinal Loris Capovilla, segretario del Papa Buono, Ca’ Maitino rimane ancora oggi un luogo d’incontro per migliaia di pellegrini dove possono trovare pace e serenità.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.