BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tour of Korea, secondo posto e maglia gialla per Filippo Zaccanti

Il 23enne bergamasco ha concluso la terza tappa alle spalle del canadese Benjamin Perry, un risultato che gli ha permesso di balzare in testa alla classifica generale

Si colora di giallo il Tour of Korea di Filippo Zaccanti che nella mattinata di venerdì 14 giugno ha conquistato la testa della classifica generale della competizione asiatica.

Il 23enne della Nippo Fantini Faizanè ha infatti chiuso al secondo posto nella terza frazione della corsa asiatica alle spalle del canadese Benjamin Perry (Israel Cycling Academy), un risultato che gli ha permesso di vestire alla conclusione della tappa la maglia del leader della corsa.

La frazione, 178,3 chilometri da Danyang a Samcheok, è stata caratterizzata da un attacco di diversi uomini che, dopo aver guadagnato un buon vantaggio, a poco meno di 46 chilometri dall’arrivo sono stati ripresi dal plotone principale tirato dalla formazione Italo-giapponese.

Sotto l’impulso degli uomini blu-orange sono partiti a quel punto Zaccanti e Perry che in poco più di 15 chilometri sono riusciti a guadagnare oltre 2’30” di vantaggio.

In grado nel finale di gestire nel migliore dei modi il ritorno del gruppo, i due corridori si sono giocati la vittoria con il canadese che è riuscito a regolare il giovane bergamasco che, grazie all’ottimo risultato, alla vigilia della tappa regina guida con 41” sul portacolori dell’Israel Cycling Academy e 1’03” su Youcef Reguigui (Terengganu Cycling Team).

“Siamo stati bravi a lavorare e a fare selezione di squadra, in un tratto selettivo io e Ben Perry abbiamo attaccato e collaborato di comune accordo per arrivare al traguardo – ha dichiarato nel dopo-tappa l’orobico -. Sapevo che lui era più veloce di me, ma per me era importante guadagnare più secondi possibili sul gruppo per la classifica generale. Ora lotteremo per conservare la maglia sapendo che delle due tappe restanti quella più impegnativa è proprio quella che ci attende domani.”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.