BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Eccellenze al lavoro”: premiati dipendenti, gruppi di lavoro e l’Atalanta fotogallery

Il riconoscimento è stato attribuito a 52 dipendenti di altrettante aziende associate e, per la prima volta, anche a dieci team aziendali per i loro risultati d'eccellenza. Ospite d’onore Antonio Percassi, presidente dell'Atalanta Bergamasca Calcio

Nella giornata che ha celebrato le “Eccellenze al lavoro”, introdotto da un video (con la musica della Champions in sottofondo) che ha ripercorso la cavalcata dei nerazzurri in Campionato, il presidente di Confindustria Bergamo Stefano Scaglia ha ricordato come “l’Atalanta, simbolo del nostro territorio, abbia ottenuto risultati d’eccellenza”.

L’Auditorium Caravaggio della Fiera di Bergamo, in via Lunga, è stata la cornice per la cerimonia di premiazione delle “Eccellenze al lavoro”, giunta alla tredicesima edizione, che Confindustria Bergamo ha organizzato con l’obiettivo di promuovere la valorizzazione, da parte delle aziende associate, dei profili di eccellenza che si sono distinti per talento, operosità, capacità di innovare e trasmettere le competenze nell’ambito lavorativo. Quest’anno il riconoscimento è stato attribuito a 52 dipendenti e, per la prima volta, anche a dieci team aziendali per i loro risultati d’eccellenza.

Ospite d’onore Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta Bergamasca Calcio, a cui è stato consegnato il riconoscimento in quanto eccellenza rappresentativa del territorio. Per la prima volta in 112 anni di storia i nerazzurri si sono qualificati alla Champions League. “L’Atalanta -ha spiegato Percassi- è un’azienda. Come tale serve programmazione e comprendere come impostare le cose, a partire dal settore giovanile. È un’azienda difficile perché, mediaticamente, ogni giorno ti ritrovi sui giornali e noi ci distinguiamo per professionalità e serietà”.

Il presidente dell’Atalanta, ancora visibilmente commosso ha ricordato come “siamo andati oltre ogni sogno. È stato un anno straordinario. Incredibile. Sono ancora sotto choc”.
Ha raccolto l’applauso e l’ovazione di tutta la sala quando ha detto che la finale di Coppa Italia “ci è stata rubata. Ma siamo finiti in Champions League. Una follia”. Tutti i giorni guarda la classifica e ancora non crede al risultato ottenuto. Menzione particolare al figlio Luca “che sta facendo un lavoro straordinario. È lui l’artefice del successo perché è sempre presente, in prima linea, e gestisce tutte le dinamiche, anche quelle più complesse”.

“Passione ed entusiasmo, e la relativa soddisfazione per il lavoro ben fatto, per l’apprezzamento dei clienti e dei colleghi; le competenze che hanno sempre voglia di migliorare, anche quando si è vicini alla pensione; e le doti umane come l’altruismo, la capacità di condividere e la possibilità di mettere competenze e capacità a disposizione dei colleghi”: così Stefano Scaglia ha delineato i tratti distintivi dell’eccellenza.

Il presidente di Confindustria Bergamo ha anche sottolineato quanto questa manifestazione esalti il valore del lavoro, dell’impegno e del merito premiando uomini e donne che hanno contributo al benessere della famiglia, dell’azienda e della comunità: “Oggi – ha detto – non premiano organizzazioni, aziende o enti ma persone. Mettiamo la persona al centro con le sue fatiche, i sacrifici, le soddisfazioni, i successi e anche gli insuccessi. Abbiamo voluto celebrare e certificare il valore del lavoro insieme, premiando gruppi e team che si sono particolarmente distinti. Non solo per l’affiatamento che si è creato tra di loro ma anche per i risultati ottenuti. Lavorare insieme, nonostante le difficoltà, è foriero di soddisfazioni professionali ed umane. Siete esempi e modelli positivi per gli altri e di questo vi ringraziamo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.