BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Discarica a cielo aperto nei campi di Cologno: “Documenti tra i rifiuti, troveremo il responsabile”

Il sindaco Drago: "Il colpevole probabilmente pagherà"

La località Fornasette di Cologno al Serio è stata colpita nella notte tra mercoledì 5 e giovedì 6 giugno da un grave atto di inciviltà: con il favore del buio qualche “furbetto” ha deciso di scaricare in modo abusivo del materiale di scarto proprio a lato di una delle principali strade di campagna del territorio che quotidianamente, soprattutto in questo periodo di bel tempo, viene utilizzata dai cittadini per qualche passeggiata all’aria aperta.

L’area presa di mira è quella tra il ponte sulla Sp122 e la località Fornasette appunto, una zona purtroppo sprovvista di videocamere di sorveglianza, tranne che all’altezza del ponte. La speranza è proprio quella che chi ha compiuto il gesto sia passato da lì venendo quindi ripreso.

Sacchi, cuscini, scatoloni, addirittura una gabbia fai da te in legno oltre che a secchi di latta, oggetti di plastica e quant’altro. Una vera discarica a cielo aperto insomma.

La vicenda è stata commentata dal sindaco Chiara Drago, che ha spiegato: “Si tratta di un gesto che ci rattrista davvero molto. Stiamo lavorando duramente per mantenere il nostro paese pulito e in ordine e queste cose sicuramente ci toccano in modo negativo”.

Oltre che alla visione delle telecamere verrà dato mandato a operatori ecologici e Polizia locale di ispezionare i rifiuti, alla ricerca di indizi che possano far risalire al colpevole: “La Polizia Locale è intervenuta sul posto a seguito di segnalazione e frugando tra i rifiuti, probabilmente di un ‘trasloco’, ha trovato i documenti di una persona. È in corso quindi il procedimento di individuazione del responsabile di questo gesto deprecabile”.

Il primo cittadino a questo punto lancia un appello ai colognesi: “Invito tutti i cittadini a segnalare prontamente alle forze dell’ordine e all’Ufficio ambiente situazioni di questo tipo, la collaborazione è essenziale in questo tipo di problematiche e la partecipazione dei residenti è di fondamentale importanza per combattere questo tipo di eventi e per individuare i colpevoli”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.