BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bidachem, posa della “prima pietra” per il nuovo impianto di micronizzazione

Il polo chimico italiano del Gruppo Boehringer Ingelheim a Fornovo San Giovanni

Un grande giorno per Bidachem Spa, il polo chimico italiano del Gruppo Boehringer Ingelheim dove, alla presenza del top management aziendale si è tenuta giovedì 6 giugno la cerimonia della posa della “prima pietra” del nuovo impianto di micronizzazione, che vedrà la luce nel novembre prossimo, per la formulazione farmaceutica di alcuni principi attivi, tra cui, in particolare, nintedanib, farmaco utilizzato nel trattamento di pazienti adulti con un tipo di tumore polmonare, e nella Fibrosi Polmonare Idiopatica, malattia rara, caratterizzata da un progressivo declino della funzionalità polmonare.

Un evento importante per il sito di Fornovo San Giovanni, che da oltre 30 anni produce principi attivi per il Gruppo Boehringer Ingelheim a livello mondiale. L’investimento di 6 milioni di euro conferma il ruolo strategico di questo polo a livello italiano e globale, che negli ultimi 10 anni ha visto investimenti per oltre 100 milioni di euro (nell’anno in corso supereranno i 13), segnale del processo continuo di innovazione dell’azienda, per garantire alti standard di qualità e sicurezza.

Bidachem è da sempre impegnata nel garantire che i principi attivi prodotti rispecchino standard di altissima qualità. Per farlo, si avvale di macchinari all’avanguardia e personale altamente qualificato e formato nel rispetto delle “Norme di Buona Fabbricazione”. Ora, si aggiunge un tassello importante, un nuovo impianto di micronizzazione, per la macinazione a dimensioni minutissime del principio attivo, per la successiva formulazione farmaceutica.

“Gli investimenti operati dal Gruppo Boehringer Ingelheim per la realizzazione del nuovo impianto di micronizzazione è l’espressione della volontà del Gruppo di crescere e avere una sempre più rilevante presenza produttiva in Italia – ha affermato Maurizio Sartorato, Amministratore Delegato di Bidachem SpA – Questo, anche e soprattutto, passando attraverso l’ineccepibile qualità dei principi attivi realizzati quotidianamente presso il polo produttivo di Fornovo San Giovanni, centro di innovazione farmacologica e tecnologica di eccellenza, scelto da Boehringer Ingelheim per la produzione mondiale di prodotti ad alta specializzazione”.

Regolarmente ispezionata dalle principali Autorità Regolatorie nazionali e internazionali, quali l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e la Food and Drug Administration (FDA) americana, Bidachem opera in Total Quality Management, utilizzando un approccio globale orientato non solo alla qualità del prodotto ma a tutti i processi ad esso correlati. Coerentemente con questi obiettivi, l’azienda si è dotata di una Politica per la Qualità che garantisce la sicurezza e l’efficacia dei prodotti, e di una Politica della Sicurezza e della Tutela Ambientale adeguata alla natura delle attività svolte, in cui ribadisce il proprio impegno alla conformità della normativa applicabile e al miglioramento continuo delle prestazioni.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.