BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pedaliamo oggi per il loro domani: evento per la terapia intensiva neonatale

Con testimonial dì'eccezione, si suddividerà in tre “ride”, ossia le “corse di spinning”; il ricavato andrà all’Associazione per l'aiuto al neonato, con l’obiettivo di acquistare nuovi macchinari per la TIN.

Il 29 giugno, al “Perform Sport Medical Center” di Bergamo, si terrà l’evento “300 per la Tin“. Cos’è la Tin? È  la Terapia intensiva neonatale, dove molti bambini che nascono prematuri devo affrontare numerosi sfide e, purtroppo, non sempre riescono a sopravvivere.

Già in passato si era fatto un cenno sul concetto di “prematurità”; argomento vastissimo che comprende numerosi stati d’animo, specialmente per un genitore che vede la vita del proprio figlio o la propria figlia traballare su un filo sottilissimo, una lotta tra la sopravvivenza e la morte.

Proprio in questo contesto è nata un’associazione, l’Associazione per l’aiuto al Neonato, capitanata dalla presidente Maria Antonietta Agazzi; all’interno di questo gruppo molti genitori volontari, che con la loro passione cercano di realizzare progetti a favore di questi piccoli guerrieri.

E chi troviamo all’interno del reparto di Terapia intensiva? Medici che affrontano ogni giorno diverse situazioni critiche, complesse. Proprio la dottoressa Giovanna Mangili (direttore della struttura complessa di Patologia neonatale e Terapia intensiva neonatale) conferma, in uno degli Spot realizzati per l’evento di fine giugno, che “ogni anno ricoveriamo in Patologia neonatale circa 600 neonati. Per il bambino inizia una lotta: poi però la gioia di vederli uscire in buona salute in braccio ai loro genitori, è immensa.”

Per il neonato la figura del genitore gioca un ruolo di rilevanza fondamentale. È ovvio che il bambino alla nascita non ricordi nulla, ma il dolore che un prematuro ha provato rimarrà impresso nella mente di quei genitori che hanno passato le ore, i giorni, i mesi in Terapia intensiva.

Fondamentale il ruolo dei genitori l’Associazione per l’Aiuto al neonato grazie alla collaborazione di “Pedalare per la vita” e “Perform Sport Medical Center” ha progettato e realizzato un evento, la cui finalità sta nell’acquisto di nuovi strumenti di ricerca e di cura da donare al reparto di Terapia intensiva neonatale dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

L’evento curato Gianni Riviera, Emanuele Arioli, Ivan Paolo Sardi (genitore della una fortissima guerriera Bianca) prevede una giornata ricca di sorprese. Si suddividerà in tre “ride”, ossia le “corse di spinning”; il ricavato di tali ride, andrà all’Associazione, con l’obiettivo di acquistare nuovi macchinari per la TIN.

Alle spalle della giornata mesi di duro lavoro durante i quali hanno saputo dare uno “sprint” in più alcuni testimonial d’eccezione, tra cui l’atalantino Papu Gomez, Matilda Pulega (campionessa di karate), Claudia Cretti (campionessa di ciclismo) e tanti altri.

Proprio con loro, 28 Mile Studio ha pensato di realizzare degli spot per promuovere l’evento: ve ne proponiamo uno.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.