BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Foppolo, la Regione batte cassa: “Restituiti solo 1.220 euro”

Interrogazione del M5S: 2,5 milioni per un impianto sciistico mai realizzato. L'assessore al Bilancio: "Notificheremo un’ingiunzione di pagamento"

Foppolo sta finalmente provando a voltare pagina, ma i conti con il recente passato sono tutt’altro che chiusi. “Regione Lombardia deve recuperare integralmente il finanziamento da 2,5 milioni di euro concesso nel 2016 per un impianto sciistico mai realizzato e ottenere il risarcimento dei danni subiti in conseguenza dei reati di acquisizione illecita di denaro pubblico accertati in sede penale. Ad oggi ne sono stati restituiti solo 1.220,52 euro”. Così la consigliere regionale del M5S Lombardia Monica Forte, che martedì 4 giugno ha interrogato la Giunta sul tema.

L’assessore regionale al Bilancio Davide Caparini, ha annunciato che “gli uffici competenti notificheranno un’ingiunzione di pagamento”, mentre “il 18 giugno Regione Lombardia si costituirà parte civile nel procedimento che vede coinvolto l’ex sindaco di Foppolo (Giuseppe Berera, ndr) per truffa”. In totale sono 17 gli indagati e 40 i capi d’accusa contestati a vario titolo dalla Procura.

“È doveroso in casi come questi – aggiunge Forte – dare un messaggio forte, chiaro e semplice ai cittadini. Chi si appropria di denaro pubblico e commette reati gravi deve pagare. C’è stata inerzia da parte di Regione e del Comune e sarebbe utile individuare se ci sono responsabilità nei ritardi”. Con un dubbio: “Se il M5S non avesse evidenziato la cosa con un accesso agli atti e un’interrogazione, sarebbe rimasta ancora in un cassetto… Per quanto tempo?”.

“La situazione è molto complessa e ha bisogno di tempo per essere inquadrata – ha ribadito la nuova amministrazione tramite la propria pagina Facebook (il sindaco, Gloria Carletti, è stato eletto il 26 maggio ndr) -. Al momento stiamo lavorando insieme ai nostri tecnici per metterci in contatto con chi di competenza e affrontare la questione nel modo più opportuno. Da parte nostra c’è la massima apertura ad affrontare tutte le questioni aperte, specialmente con un ente così importante come la Regione. Foppolo ha perso negli anni qualsiasi credibilità nei confronti delle istituzioni e uno dei nostri obiettivi è proprio quello di riuscire a riguadagnarci la fiducia dei vari enti pubblici, che consideriamo dei partner strategici per la ripartenza del paese”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.