BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

C’è più tempo per aderire alla consultazone delle fatture elettroniche online

Tenuto conto della concomitanza con altri adempimenti nello stesso periodo dell’anno, gli ordini professionali e le associazioni di categoria hanno inoltrato numerose richieste all’Agenzia delle Entrate evidenziando la necessità di un ampliamento dei termini

Come noto, la fatturazione elettronica è stata introdotta dall’articolo 1, comma 909, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 con cui è stato previsto l’obbligo dell’utilizzo del sistema di interscambio per l’invio delle fatture relative alle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti e stabiliti nel territorio dello Stato.

Successivamente, con il provvedimento del 30 aprile 2018 sono state modificate le modalità con cui l’Agenzia delle Entrate memorizza e rende disponibili in consultazione agli operatori IVA, o agli intermediari dagli stessi delegati, le fatture emesse e ricevute nonché, ai consumatori finali, le fatture ricevute.

In particolare, è stata prevista l’introduzione di una specifica funzionalità, da rendere disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, per consentire a chiunque di aderire al servizio di “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici”.

A seguito di una prima proroga, il periodo per l’adesione al servizio decorreva dal 31 maggio 2019 al 2 settembre 2019.

Tenuto conto della concomitanza con altri adempimenti nello stesso periodo dell’anno, gli ordini professionali e le associazioni di categoria hanno inoltrato numerose richieste all’Agenzia delle Entrate evidenziando la necessità di un ulteriore ampliamento dei termini per effettuare l’adesione al servizio.

Le richieste sono state quindi accolte con il provvedimento del 30 maggio 2019 che ha ampliato la finestra temporale consentendo ai contribuenti di avere più tempo per aderire al servizio. Il provvedimento stabilisce infatti che, dal prossimo 1° luglio fino al 31 ottobre, sarà possibile per operatori e per i consumatori finali effettuare la scelta.

Dopo il 31 ottobre, se non si aderisce al servizio, l’utente non potrà più consultare le sue fatture elettroniche e l’Agenzia procederà alla cancellazione dei file xml memorizzati entro il 30 dicembre 2019, ovvero entro 60 giorni. In caso di adesione al servizio di consultazione, invece, i file xml saranno consultabili fino al 31 dicembre del secondo anno successivo a quella di ricezione della fattura elettronica da parte del Sistema di interscambio e saranno poi cancellati entro i 60 giorni successivi al termine del periodo di consultazione.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.