BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Demetrio Stratos secondo Fariselli: “Una vita senza passione è un’esistenza a metà”

Patrizio Fariselli, pianista e cofondatore degli Area, ha ripercorso la breve parabola dell'amico morto troppo giovane all'Elav Circus, invitato da Bergamo Racconta

“Trent’anni di vita sono troppo pochi per un cuore pieno di passione. Era il 13 giugno 1979 quando Demetrio Stratos, voce degli Area, smetteva di cantare per sempre. A ricordarcelo è Patrizio Fariselli, pianista e cofondatore dello storico gruppo. “Demetrio non smetteva mai di ricercare, di sperimentare. Era appena approdato a New York, quando se ne andò. Ma già approdato in America fu notato da John Cage che rimase colpito dalla sua passione”, dice il pianista.

Patrizio fariselli bergamo

A Bergamo solo di passaggio, Fariselli è stato ospite all’Elav Circus nella serata di giovedì 30 maggio. L’incontro. organizzato dall’associazione Bergamo Racconta, ha portato sul palco anche Roberto Valentino, grande esperto di jazz e addetto stampa dell’ultima reunion della band. Insieme hanno ricordato gli anni di parco Lambro a Milano, il lavoro con Gianni Sassi, discografico e paroliere del gruppo.

Tornate indietro agli anni ’70, immaginate un gruppo che si presenta al mondo con un album dal titolo “Arbeit macht frei”, “Il lavoro rende liberi”, frase utilizzata nei campi di sterminio nazisti. Pensate a un mix di stile e di suoni mai sentiti prima. “La metà delle persone ci detestavano, qualcuno provava ad ascoltarci”. Del resto, si sa, le novità spesso spaventano e sono difficili da digerire. Gli Area sono il simbolo di una musica che rompe gli schemi, che trafigge e lascia il segno. E se di segni vogliamo parlare, gli Area hanno lasciato un cratere pieno di idee. La sperimentazione, le Avanguardie, le contaminazioni medio orientali.

L’eredità di Stratos e degli Area va ben oltre la musica, la ricerca e la contaminazione. Demetrio ci insegna che una vita senza passione è un’esistenza a metà, che è dovere di ogni artista e uomo prendere posizione e prendere parte a qualcosa.”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.