Nella Brembate dello striscione anti-Salvini cade la Lega: "Sconfitta netta e senza appello" - BergamoNews
Dopo il voto

Nella Brembate dello striscione anti-Salvini cade la Lega: “Sconfitta netta e senza appello”

Alle europee va oltre il 50% ma alle comunali stravince il sindaco uscente Mario Doneda

A 48 ore di distanza dal voto quello striscione (“non ti vogliamo”, chiaramente indirizzato a Matteo Salvini e poi fatto togliere utilizzando un’autoscala dei vigili del fuoco) suona quasi premonitore. Perché alle comunali di Brembate la Lega ha incassato una sonora sconfitta. Il sindaco uscente, Mario Doneda, è stato rieletto con il 64,42% dei voti. Il Carroccio, che ha candidato Gabriella Plati, si è fermato al 21,49%.

“Ringraziamo chi ha voluto darci fiducia ed auguriamo buon lavoro alla nuova amministrazione”, si legge sulla pagina Facebook Lega – Salvini Premier Brembate – Grignano -. Segue un messaggio laconico: “Si aprirà poi il tempo delle riflessioni”.

A dire il vero, alle Europee la Lega a Brembate ha preso più del 50%. Ad interrogare, probabilmente, è proprio il risultato delle comunali. “Per noi una sconfitta netta e senza appello” ammette la Lega stessa.

leggi anche
  • Le reazioni
    Striscione rimosso a Brembate, i pompieri: “Ordine partito dalla Questura”
    striscione anti Salvini rimosso
  • Brembate
    “Non sei il benvenuto”: striscione rimosso nel giorno dell’arrivo di Salvini
    striscione anti Salvini rimosso
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it