BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blu Basket Treviglio

Informazione Pubblicitaria

Treviso prevale sulla Remer nella gara 2 delle semifinali dei playoff

Il match, disputato martedì 28 maggio al PalaVerde di Villorba (TV), si è concluso 75 a 65 in favore dei padroni di casa (10-15, 23-18, 20-20, 22-12).

Treviso ha vinto contro Remer Treviglio nella gara 2 delle semifinali dei playoff del campionato di basket Serie A2 – girone nord ovest. Il match, disputato martedì 28 maggio al PalaVerde di Villorba (TV), si è concluso 75 a 65 in favore dei padroni di casa (10-15, 23-18, 20-20, 22-12).

Ecco le informazioni sulla partita.

De’ Longhi Treviso: Matteo Chillo 13 (4/7, 1/1), Dominez Burnett 13 (5/9, 1/4), Davide Alviti 12 (3/4, 0/2), Amedeo Tessitori 12 (4/11, 0/2), Matteo Imbro 11 (1/5, 2/5), Lorenzo Uglietti 11 (4/6, 0/0), Luca Severini 3 (0/1, 1/2), Manuel Saladini 0 (0/0, 0/1), Alvise Sarto 0 (0/0, 0/0), Enrico Vanin 0 (0/0, 0/0), Simone Barbante 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 25 – Rimbalzi: 32 11 + 21 (Matteo Chillo, Davide Alviti 7) – Assist: 9 (Dominez Burnett, Lorenzo Uglietti 4)

Remer Blu Basket Treviglio: Lorenzo Caroti 14 (3/3, 2/5), Andrea Pecchia 13 (2/7, 2/3), Ursulo D’almeida 11 (4/7, 0/1), Mitja Nikolic 8 (1/3, 2/4), Jacopo Borra 6 (2/4, 0/0), Mattia Palumbo 5 (2/3, 0/1), Chris Roberts 4 (2/3, 0/3), Davide Reati 2 (0/3, 0/5), Edoardo Tiberti 2 (1/2, 0/0), Matteo Belotti 0 (0/0, 0/0), Andrea Siciliano 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 39 13 + 26 (Andrea Pecchia, Ursulo D’almeida 12) – Assist: 7 (Lorenzo Caroti 3)

28/5/2019
Serie A2 – semifinali playoff – gara 2

La Remer cede dopo una prova convincente nei primi 30 minuti. Contro Treviso fatale il quarto tempo in gara 2.

Le porte del Palaverde tornano a riaprirsi a distanza di due giorni per gara 2, con l’occasione per Treviso di piazzare il break nella sfida contro la Remer. Coach Menetti deve fare ancora a meno di David Logan mentre per Treviglio la serata rappresenta l’occasione di riscatto dopo la prova opaca in gara 1.
In campo per Treviso, Chillo, Burnett, Imbro’, Alviti, Severini. Treviglio risponde con Roberts, Palumbo, D’Almeida, Caroti, Nikolic.
Primo possesso Treviglio senza esito, così come per la De’ Longhi. Nikolic trova il fallo ma il giro in lunetta non porta punti. Alviti in stoppata ferma Pecchia ed anche la tripla di Roberts trova solo il primo ferro. Le due squadre non segnano e, incredibilmente, dopo tre minuti di gioco siamo ancora 0-0. I primi due punti arrivano da Chillo, poi sono Pecchia dalla lunetta e D’Almeida a muovere il punteggio per Treviglio. Risponde Tessitori in semigancio e la gara sembra decollare dopo i primi sette minuti pieni di errori. Anche Roberts realizza in semigancio. A -1’40” Roberts commette il suo secondo fallo su Uglietti che riporta in lunetta il 16 trevigiano (1 su 2). Sulla sirena dei 24” arriva anche il canestro dalla media. Con Treviglio in bonus Imbrò si prende due punti dalla carità. Pecchia spreca ancora in contropiede ma si rifà sulla sirena di fine periodo dalla propria metà campo con una preghiera che si spegne nella retina trevigiana per il 15-10 che manda le due squadre al riposo.
Secondo periodo. La Remer parte subito concentrata in difesa con palla persa da Tessitori, trovando anche due falli consecutivi a favore. Dal gomito arrivano altri due punti di Nikolic (+7). Tessitori continua ad essere una spina nel fianco della difesa trevigliese e su rimbalzo trova un fallo che lo manda in lunetta (2 su 2). Reati prova dalla lunga senza esito e poi è Uglietti, non contrastato, a trovare due punti preziosi per Treviso. Caroti slalomeggia in area ed appoggia comodo. A -7’ ecco il terzo fallo di Palumbo con il n. 12 trevigliese costretto ad uscire. Imbrò aiutato dal ferro trova altri due punti: inerzia ora ripresa da Treviso, che trova un altro fallo su Tessitori (1 su 2). Caroti trova la tripla e Treviglio mantiene il vantaggio di 5 punti. Treviso segna solo dai liberi e Tessitori è ancora protagonista dalla carità (1 su 2). Pecchia con la giusta aggressività trova altri due punti mentre la De’Longhi litiga ancora con i tiri dalla lunga. Anche Tiberti porta due punti alla causa dal pitturato e sul -8 Menetti chiama time out. Alviti trova un fallo e canestro con Burnett che incidentalmente si fa male ed è costretto temporaneamente a dare forfait. Alviti trasforma il libero aggiuntivo. Il Palaverde si trasforma in una bolgia e nel traffico in area si fa spazio Uglietti che ne approfitta per un canestro e fallo che riporta Treviso a -2. La miglior risposta arriva con la tripla di Pecchia. Replica Imbrò sempre dalla lunga. Borra trova un fallo in area e porta in dote due punti dalla lunetta. La tripla di Severini riapre definitivamente la gara. A Caroti viene fischiato un fallo in attacco poi la tripla di Chillo porta nuovamente in vantaggio Treviso dopo molti minuti. La palla persa da Borra ridà fiato a Treviso che non sfrutta il suo ultimo possesso del tempo. Caroti invece è bravo a giocare con il cronometro trovando il canestro della parità sulla sirena. Si va quindi al riposo 33-33 dopo due periodi dalla doppia faccia: primi dieci minuti di sterilità su entrambi i fronti ed seconda frazione giocata con maggiore intensità.
Terzo periodo. Si rivede Burnett mentre per Treviglio rientra Palumbo. Primi punti della frazione con Roberts dal pitturato. Burnett trova subito la via del canestro. Borra gioca su Burnett e trova due punti. Risponde Alviti ed il parziale esta in perfetta parità. Roberts compie fallo in attacco ed arriva alla terza infrazione. Ottima azione di Palumbo che lotta in area e trova canestro e fallo. Il libero aggiuntivo viene trasformato. Arriva però subito dopo il quarto fallo di Palumbo su Imbrò. A complicare le cose arriva il quarto fallo anche di Roberts (più che dubbio). Alviti trova due punti dai liberi. Borra trova altri due punti. Tessitori in schiacciata sfrutta la palla persa da Pecchia. Tre possessi consecutivi non vengono sfruttati da Treviglio ed arriva subito dopo la tripla di Burnett con Treviso che torna in vantaggio (+2). Reati e D’Almeida non sfruttano due vantaggi sotto le plance ma Pecchia protegge con il corpo e appoggia in semigancio. Uglietti tira fuori dal cilindro un altro fallo e canestro (libero fallito). Gli animi si scaldano sugli spalti ed in campo ed il fallo di Alviti porta Reati in lunetta con tre liberi (di cui uno per fallo tecnico). Per l’8 trevigliese 2 su 3. Risponde Chillo che fattura altri due punti dalla lunetta. D’Almeida porta nuovamente al pareggio ma Imbrò risponde dalla lunga. Caroti accorcia con due punti dalla lunetta. Per Treviglio entra Belotti, all’esordio nei play off. Pecchia a -42” si prende due punti dalla lunetta per il +1. D’Almeida ancora protagonista che lotta sotto le plance e trova un fallo preziosissimo che porta un altro punto alla causa trevigliese. Risponde Alviti sempre dalla lunetta (2 su 2) con la sirena che chiude la frazione con il punteggio ancora il parità 53-53.
Quarto periodo. Nikolic con un po’ di fortuna trova la tripla. Esce D’Almeida dopo il suo terzo fallo lasciando il posto a Borra. Tessitori sfrutta un rimbalzo offensivo. Borra subisce fallo ma si prende un tecnico. Il tap in di Chillo su tiro dalla lunga di Burnett rimette avanti Treviso. Uglietti sfrutta la mancata marcatura di Palumbo ed appoggia per il +4. Time out Treviglio. Burnett trova altri due punti dal pitturato. A -5’14” doppio fallo tecnico fischiato a Roberts e Tessitori: per il 23 trevigliese la partita termina qui. Alviti segna dalla lunetta e Treviso va a +7. Tessitori fa 0 su 2 dalla lunetta. Con Treviso in bonus D’Almeida si guadagna un giro in lunetta (2 su 2). Burnett esalta il suo pubblico e trova la schiacciata dopo una penetrazione in velocità. Time out Treviglio a -4’13”. I biancoblu non demordono e Palumbo tenta la tripla senza fortuna. Treviso trova due conclusioni consecutive per il +10. Tessitori appoggia altri due punti con Treviglio che ora sembra ko fisicamente. Vertemati prova a scuotere i suoi con un altro time out. Si riparte con D’Almeida ancora a canestro ma ormai manca poco più di un minuto. Burnett è nuovamente protagonista sotto le plance. D’Almeida trova un’altra schiacciata. Chillo appoggia comodo su suggerimento di Burnett. Caroti per l’ultimo tiro della gara pesca dal cilindro la sua seconda tripla che chiude le ostilità. Fatale per Treviglio l’ultima frazione, dove ha dovuto cedere allo strapotere fisico di Treviso. Caroti, Pecchia e D’Almeida (questi ultimi due in doppia doppia grazie ai 12 rimbalzi a testa) in evidenza per la Remer. Treviso fa valere la maggiore lunghezza nelle rotazioni permettendo a ben sei uomini di collezionare la doppia cifra nello score. Nulla sembra tuttavia scritto, soprattutto ora che la serie si sposterà al Palafacchetti, fattore aggiuntivo per permettere ai ragazzi di coach Vertemati di ribaltare l’inerzia di questa semifinale. Appuntamento dunque a venerdì sera per gara 3.
Giuseppe De Carli

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.